Adriano Russo: “Non mi farò condizionare dalla diffida. Voglio la B con il Frosinone”

Il centrale difensivo del Frosinone Adriano Russo ha parlato in conferenza stampa della sconfitta del “Via del Mare” contro il Lecce: “A livello difensivo non abbiamo giocato male. Il primo è stato un gran gol, mentre il secondo è venuto da un errore individuale. Potevamo sicuramente creare di più, ma per quanto riguarda la difesa sono stato poco impegnato, nel primo tempo avrò toccato massimo cinque palloni. Certo, avrei preferito fare una brutta prestazione e vincere la partita. A Lecce non siamo stati bravi e furbi a prendere in mano il pallino del gioco”.

Contro i salentini la squadra è andata in difficoltà dal punto di vista mentale: “Fisicamente stiamo benissimo, quella che è mancata è stata la brillantezza mentale. Non siamo stati cattivi al punto giusto”. Il difensore ex Perugia è in diffida, ma questo non lo condizionerà nella gara contro L’Aquila: “Ci tengo ad andare in B con il Frosinone e non mi farò condizionare dalla diffida. Se dovrò spendere un cartellino contro L’Aquila per salvare il risultato, lo farò. Perché quello che conta è vincere così da andare a Perugia per giocarci il primo posto. La diffida non conta, daremo tutti il massimo, sia io che Daniel Ciofani, anche lui diffidato. Mentalmente non sarò assolutamente condizionato”.

Russo si è poi soffermato sugli avversari per la promozione diretta in B, il Perugia e il Lecce: “Il Perugia mi ha impressionato all’andata perché correva molto, mentre per quanto riguarda il Lecce sinceramente non mi ha colpito molto nonostante la sconfitta subita. È mancato il vero Frosinone a Lecce. Dobbiamo ritrovare la strada, siamo i più forti e lo abbiamo dimostrato. Il Lecce ha giocato alla morte, dovevano vincere a tutti i costi per restare in corsa. Anche per noi era fondamentale, ma abbiamo ancora un’altra chance con L’Aquila e ce la giocheremo al massimo”. Chiosa finale sulla ricetta per conquistare il primo posto: “Dobbiamo giocare come le altre partite in casa dove in qualche modo riuscivamo sempre a trovare la via del gol. Anche se magari non sarà una prestazione brillante,  dobbiamo trovare il modo di sbloccare la gara e vincere”.

Condividi
Classe ’91, laureato in Scienze della Comunicazione a Roma 2. Calciofilo DOC, inviato per CalcioMercato.com, ha scritto anche per il sito ufficiale del Frosinone Calcio.