Torneo Final, 7/a giornata: ruggiti di Vélez e Boca. Colón fermato, River ok tra le polemiche

-

Le consuete polemiche e dichiarazioni al veleno incendiano il 7/o turno del Torneo Final. Successi fondamentali per il Boca di Bianchi (2-1 al derelitto Racing) e il Vélez (3-1 interno al Belgrano). Si scuote anche il River, protagonista del match più chiacchierato della settimana con l’Arsenal de Sarandì. Solo pari per il Colón. In coda successi vitali per All Boys e Olimpo.

RACING-BOCA JUNIORS 1-2 (24′ Sanchez Miño (B), 67′ Saja rig. (R), 76′ Erbes (B))

Il “Clásico” di Avellaneda sorride al Boca Juniors. Il 2-1 finale, maturato “grazie” alle solite disattenzioni difensive della squadra di Merlo, “scaraventa” gli xeneizes a ridosso della vetta e l'”Academia” all’inferno. Partita divertente, dagli alti contenuti agonistici e sempre in bilico.

L’inizio è del Racing, con De Paul, Hauche e Saveljich che si muovono tra le linee ma non concretizzano. Al primo affondo gli ospiti passano. Discesa sulla fascia sinistra di Insua, scarico per Sanchez Miño e bolide in rete del talentuoso volante boquense. Il Racing di Merlo reagisce in modo confusionario, il Boca si difende con ordine. Il primo tempo vola via senza grossi sussulti.

Secondo tempo incendiario. Vietto sfiora il pari sugli sviluppi di un corner, trovando davanti a sé uno strepitoso Orion. Il gol è nell’aria e Cata Díaz “accelera” i tempi trattenendo in modo vistoso Saveljich: rigore e giallo per il rude centrale azul y oro. Dal dischetto il “Chino” Saja scarica di potenza la sfera in rete. Tutto in equilibrio, ma inerzia dalla parte dei padroni di casa. Nel momento migliore dei ragazzi di Mostaza, Gigliotti penetra in area, calcia col destro e propizia la rete sotto misura di Erbes. 2-1, il gelo di impossessa del “Cilindro” e spegne l’entusiasmo del sontuoso popolo biancoceleste. Il Boca si rilancia, il Racing affonda. “Abbiamo giocato bene e siamo mancati solo sotto porta” – ha affermato a fine gara Merlo. Una dichiarazione surreale. In piena “sintonia” con il periodo del Racing.

Il River Plate viene omaggiato di un rigore da Lunati e si porta a casa il successo. Al “Monumental” basta il tiro dagli undici metri griffato da Cavenaghi per avere la meglio dell’Arsenal di Alfaro. “Cosa penso della partita? Nulla, loro hanno vinto con un rigore inventato” – ha sentenziato il tecnico de “Los Viaductos” a fine gara. In modo o in un altro “Los Millonarios” guadagnano sette punti in una settimana e, con appena due reti realizzate si tengono in scia.

Ancora una volta Maurito Zárate sugli scudi: sigla la reti del pari, serve il gol su un piatto d’argento al promettente Allione ed entra in modo indiretto anche nella terza rete de “El Camelo” Pratto.”El Fortín” ingrana la quarta e vola. Sconfitta indolore per il Belgrano, ancora saldamente lontano dalla zona che scotta e con la prossima Copa Sudamericana in cascina.

Perde male, invece, il Newell’s a Bahia Blanca. Nella patria di Manu Ginobili, la “Lepra” si consegna all’Olimpo. Decide la sfida il siluro dalla distanza di Cerutti. Per Berti e suoi all’orizzonte c’è l’intrigante sfida di Porto Alegre contro il Gremio. Una gara da cui ripartire. Ma, soprattutto da non fallire.

Secondo pari interno consecutivo per il Colón. La rivelazione del primo scorcio di stagione si blocca in casa contro l’organizzatissimo Gimnasia La Plata di Troglio. Identico risultato per l’Estudiantes che, privo di Veron (ai box per un risentimento muscolare) annoia il pubblico del “Ciudad de La Plata” con un gara avara di emozioni contro il modesto Atletico Rafaela.

Capitolo salvezza. Colpo grosso dell’All Boys in casa del Quilmes. Casteglione e Cabrera creano, Cambiasso conserva. Inutile il rigore di Caneo realizzato a tempo scaduto. Altra vittoria esterna pesante come un macigno alla “Paternal”: il  Lanús regola all’inglese un Argentinos Juniors incapace di segnare per la quinta gara in stagione. L’asfittico attacco della squadra di Borghi resta il problema numero uno in ottica salvezza. Ovviamente dopo il Promedios.

Si fanno beffare nel finale Rosario Central e San Lorenzo. “Los Canallas” dominano il Tigre, sbloccano la gara con l’inzuccata  di Ferrari, falliscono il rigore con “El Loco” Abreu e si fanno raggiungere da una fortunosa rete di Vitti. Anche “El Ciclón” subisce il pari nel finale. Il quarto centro stagionale dell’immenso Nico Blandi viene “annullato” dal discusso gol di Castillon siglato all’ultimo respiro. Tocco di mano involontario o meno? Per Bauza non ci sono dubbi: “Abbiamo subito un gol irregolare, c’era il  fallo di mano netto di Castillon. Dispiace perdere punti per episodi del genere“. Alla prossima polemica.

PROMEDIOS (Stagione 2013/2014) 

Vélez 1.656

Boca Juniors 1.627

Lanús 1.598

Newell’s Old Boys 1.588

Arsenal 1.549

Belgrano 1.500

River Plate 1.500

San Lorenzo 1.451

Gimnasia La Plata 1.346

Estudiantes 1.343

Rosario Central 1.306

Racing 1.294

Atletico Rafaela 1.284

Tigre 1.274

Olimpo 1.269

All Boys 1.235

Colón 1.235

Quilmes 1.203

Godoy Cruz 1.196

Argentinos Juniors 1.166

 

Luciano Savarese
Luciano Savarese
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma.

Da piccolo farò il calciatore

  Qualcuno, che io reputo saggio, ha affermato che non sei più ragazzo quando inizia a giocare il primo calciatore più giovane di te. Ricordo perfettamente...
error: Content is protected !!