Eredivisie, 19/a giornata: l’Ajax batte il Psv e torna in vetta

-

Torna tutto alla normalità. Dopo un weekend dove s’è visto di tutto, dal Twente in vetta da solo venerdì sera al finale thrilling di Zwolle-Vitesse in cui ha deciso tutto il gol del terzino van Aanholt, dal rigore sbagliato da Piazon nella stessa gara al gol vittoria di Kolbeinn Sigþórsson nel big match tra Ajax e Psv giocato oggi nel tardo pomeriggio.
Va segnalata anche la goleada con cui il Feyenoord ha seppellito l’Utrecht, i cui debiti finanziari sono stati da poco saldati ma che pare aver bisogno di nuova linfa anche in campo perché Schaken ha letteralmente fatto quello che ha voluto contro i biancorossoblù nella gara di oggi. A completare il quadro ci hanno pensato l’immancabile capitan Pellè con uno spettacolare colpo di tacco e i non certo avvezzi al gol Vilhena e de Vrij in quella che, più che una partita, è sembrata una parata trionfale perlomeno dalla mezz’ora di gioco in poi, quando il biondo centrale difensivo ha firmato il vantaggio per 2-3 in favore dei suoi.
A nulla, dunque, è servita la doppietta del pur sempre valido Toornstra, quest’anno già a quota otto reti e dunque fresco fresco di record di gol personale in Eredivisie nonostante la sconfitta. Se il giocatore dovesse risolvere gli atavici problemi fisici che l’anno tormentato nelle ultime due stagioni (e tutti i segnali paiono indicare questo), può anche darsi che il centrocampista offensivo attualmente all’Utrecht possa anche passare a un club più prestigioso la prossima estate.
Ieri, invece, ha dato segnali di ripresa l’Az, finalmente tornato alla vittoria dopo una striscia di sconfitte di fila che pareva non avere fine: oltre all’immancabile Jóhansson, bella doppietta per l’esterno Berghuis. Sempre ieri, poi, ha avuto luogo la sfida del Vitesse, dove i gialloneri sono riusciti a prevalere su un Pec ostico e chiuso a riccio grazie a due giocatori in prestito dal Chelsea e cioè i sopracitati Atsu e van Aanholt. Invero è di proprietà Blues anche il capocannoniere della squadra (che ieri ha stranamente fallito un rigore calciandolo decisamente male) Lucas Piazon, un po’ colpevolmente in ombra durante tutto l’arco del match.
Ma la notizia vera di oggi è la vittoria dell’Ajax all’AmsterdamArenA contro gli storici rivali del Psv, giunti nella capitale con l’obiettivo di sgambettare i Lancieri nella loro corsa al titolo e magari ritrovare anche in una partita così importante quella brillantezza estiva mai più apparsa in autunno e che pareva star tornando solo prima di Natale. Beh, Phillip Cocu ha dovuto tornare ad Eindhoven con le pive nel sacco nonostante i suoi Boeren abbiano disputato una gara molto attenta arrivando a concludere molto più spesso dei padroni di casa ma senza mai riuscire a siglare quel gol che probabilmente avrebbe garantito alle Lampadine un vantaggio psicologico che l’Ajax, psicologicamente assai contratto, non avrebbe più potuto colmare (grandi colpe per Locadia, che ha sciupato almeno un paio di clamorose occasioni da gol). La marcatura che ha deciso la gara, poi, è arrivata con una splendida combinazione aerea tra Moisander, che lancia in profondità Schøne con un lancio da 35 metri che il centrocampista danese è magistrale nel reindirizzare (tutto al volo) sulla testa di Sigþórsson, a sua volta lesto a infilare Zoet con la sua specialità, ossia la capocciata vincente in tuffo.
Tre punti nel complesso meritati per gli ajacidi che ora restano al comando della graduatoria sempre in virtù della favorevole differenza reti col Vitesse.

EREDIVISIE, 19/a giornata

Venerdì 17 gennaio

Twente-Heracles Almelo 3-1 (23′ Promes (T), 55′ Castaignos (T), 76′ Uth (H), 88′ rig. Tadić (T))

Sabato 18 gennaio

Az Alkmaar-Nac Breda 3-0 (23′ e 69′ Berghuis, 45+1 Jóhannsson)

Rkc Waalwijk-Groningen 1-1 (31′ de Leeuw (G), 82′ rig. Sno (Rkc))

Pec Zwolle-Vitesse 1-2 (3′ Atsu (V), 10′ Fernandez (Pec), 90′ van Aanholt (V))

Heerenveen-Roda 2-2 (12′ Ziyech (H), 30′ Németh (R), 66′ rig. Finnbogason (H), 71′ Hupperts (R))

Domenica 19 gennaio

Nec Nijmegen-Ado Den Haag 3-1 (31′ Conboy (Nec), 33′ rig. Holla (Ado), 35′ Vermijl (Nec), 67′ van Eijden (Nec))

Sc Cambuur Leeuwarden-Go Ahead Eagles 2-0 (18′ Ritzmaier, 65′ Barto)

Utrecht-Feyenoord 2-5 (12′ e 22′ Toornstra (U), 17′ e 72′ Schaken (F), 18′ Pellè (F), 33′ de Vrij (F), 89′ Vilhena (F))

Ajax-Psv Eindhoven 1-0 (64′ Sigþórsson)

CLICCA QUI PER VEDERE LA CLASSIFICA DI EREDIVISIE

Giorgio Crico
Giorgio Crico
Laureato in Lettere, classe '88. Suona il basso, ascolta rock, scrive ed è innamorato dei contropiedi fulminanti, di Johan Cruyff, della Verità e dello humour inglese. Milanese DOC, fuma tantissimo.

MondoPallone Racconta… Hillsborough, per non dimenticare

Il 15 aprile 1989 si verificò l'evento più tragico nella storia del calcio inglese, uno dei più terribili mai registrati. Allo stadio Hillsborough di...
error: Content is protected !!