24/08 Pronostici Serie B: consigli per le scommesse

-

Serie cadetta al via ed è, naturalmente, tempo di pronostici. Molte le novità, a cominciare dal main sponsor del torneo: non più Bwin, ma Eurobet. Inoltre, si registra il debutto assoluto di tre nuovi club: Trapani, Latina e Carpi, mentre a Palermo, Siena e Pescara toccherà l’arduo compito di tentare l’immediata risalita.

Si parte questa sera alle ore 20.30 (non più alle 20.45) con l’anticipo Reggina-Bari.

24.08.2013 Serie B Quote

Sfida del sud fra due squadre dal nobile passato. Fra entrambe, sembra star meglio la compagine di casa: il presidente Foti ha investito molto per rinforzare la rosa (saranno a disposizione anche gli ultimi due nuovi acquisti, Strasser e Rigoni), si festeggia il centenario del club (nato nel 1913) e, al “Granillo”, sono previsti fra i 15 e i 20mila spettatori. Il clima festoso può ben galvanizzare gli amaranto, già con il morale alto per le ultime partite disputate, ossia due turni di Coppa Italia, nei quali hanno battuto rispettivamente Carpi e Crotone (entrambe col punteggio di 1-0: il marcatore è stato sempre Federico Gerardi).

Il Bari, dal canto suo, non se la passa molto bene: i problemi societari dovuti alle vicissitudini della famiglia Matarrese sono noti a tutti, e la squadra ne risente: l’allenatore Carmine Gautieri si è dimesso dopo pochi giorni di lavoro, ufficialmente per motivi personali. La soluzione interna Roberto Alberti è più un pro tempore che un incarico vero e proprio. Inoltre, la sentenza sul calcioscommesse ha prodotto i suoi strascichi: i “galletti” partiranno con una penalizzazione di -3 in classifica. Il rendimento è stato, fin qui, non esaltante: nei due turni di Coppa Italia disputati, sono arrivate una stentata vittoria ai rigori con il Lumezzane (compagine di C1) e una sonora sconfitta per 0-3 contro l’Atalanta (che, a onor del vero, ci poteva stare, data la differenza tecnica e di categoria).

Il gioco della Reggina non fa propriamente esaltare (il tecnico Gianluca Atzori basa molto sulla concretezza delle azioni), ma contro una squadra ancora incompleta in alcuni reparti e che fa molta fatica a trovare la via della rete, hanno buone chances di incassare i primi tre punti stagionali. Negli ultimi tre confronti a Reggio Calabria (tutti in B), due vittorie amaranto (3-1 il 9 ottobre 2011 e 1-0 il 5 aprile 2013) e un pareggio (0-0 il 23 settembre 2001). Consigli di gioco: 1 – 1 con copertura di X (per i sistemisti) – UNDER 2.5

Immagine

Movimenti di mercato: come si può notare, le quote nel corso della settimana sono sostanzialmente rimaste equilibrate.

Brescia-Virtus Lanciano: partita il cui esito, sulla carta, appare scontato. Il Brescia staziona da anni nei quartieri alti della classifica cadetta, e ha quasi sempre raggiunto la zona play-off. Il presidente Corioni ha deciso, però, che questo dev’essere l’anno della svolta: a una rosa già molto competitiva si sono aggiunti nuovi innesti di valore, come l’esperto difensore Valerio Di Cesare e i talentuosi attaccanti Nnamdi Oduamadi e Ahmed Fofana. Senza dimenticare che c’è sempre la collaudata coppia Corvia-Caracciolo, pronta a segnare tutti i gol per ambire alla risalita in A. Il mister Marco Giampaolo può contare su un gruppo di valore superiore anche per la categoria, che ha iniziato bene il proprio cammino (nonostante un precampionato negativo): in Coppa Italia le “rondinelle” hanno eliminato il Teramo senza troppi problemi (3-1) e sono stati battuti dal Bologna (0-1, ad opera di un nazionale, Diamanti).

Gli ospiti, invece, stentano un pochino: nella loro prima uscita ufficiale, al secondo turno di Coppa Italia, sono stati estromessi dal Benevento, formazione di C1 (0-2) e hanno evidenziato qualche sbandamento di troppo. Il nuovo tecnico Marco Baroni dovrà lavorare molto, per centrare la seconda salvezza consecutiva. Ciò nonostante, i frentani restano un osso duro per tutti: per vincere contro di loro occorrerà sudare e correre.

Un solo precedente al “Rigamonti”: lo scorso anno, in Serie B. Il 6 ottobre 2012, Budel e Caracciolo firmarono la vittoria del Brescia per 2-0. Il 2 marzo 2013, i lombardi si imposero con lo stesso punteggio nella gara di ritorno in Abruzzo. Consigli di gioco: 1 – OVER 1.5 (per i sistemisti)

Modena-Palermo: solo un grande colpo di testa di Luca Toni ha impedito al Palermo di Rino Gattuso (suo compagno di nazionale nella vittoriosa spedizione dei Mondiali di Germania 2006) di continuare a lottare per il prosieguo del cammino in Coppa Italia. I rosanero, sconfitti dal Verona per 0-1, avevano in precedenza battuto la Cremonese col punteggio di 2-1, mostrando comunque grande carattere e voglia di combattere su tutti i palloni (e l’impronta del neo mister si riconosce tutta).

I siciliani, neoretrocessi dalla Serie A, sono i favoriti logici per la promozione diretta: il presidente Maurizio Zamparini ha investito molto per allestire una rosa competitiva e adatta a fronteggiare la durissima serie cadetta (ricordiamo che qui le sole qualità tecniche non bastano, occorrono anche corsa e grinta). E’ partito il “pezzo da novanta” Josip Iličič (alla Fiorentina per 8 milioni) e potrebbe lasciare anche l’attaccante Abel Hernández, richiesto da mezza Serie A. In compenso, sono arrivati ottimi giocatori come Kyle Lafferty – nazionale nordirlandese ed ex compagno di squadra di Gattuso nel Sion –  e il giovane ma già esperto Francesco Bolzoni, mentre sono rimasti calciatori come Stefano Sorrentino, l’argentino Paulo Dybala e il paraguayano Édgar Osvaldo Barreto (anche se per quest’ultimo non mancano le offerte, soprattutto dall’estero). Decisamente dei lussi per la Serie B. Resta da capire quanto si adatteranno ai ritmi serrati della categoria.

Il Modena non ha iniziato bene: subito sconfitto in casa dal Frosinone all’esordio in Coppa Italia (0-1, gol di Gucher), è una squadra da classico centroclassifica di Serie B: molti giovani, anche di prospettiva – come il 20enne El Khouma Babacar, vivaio della Fiorentina – guidati da un tecnico esperto come Walter Alfredo Novellino, che la B la conosce molto bene.

L’ultimo confronto al “Braglia” si perde nella notte dei tempi: dobbiamo risalire al 14 aprile 2002, quando i “canarini” si imposero per 2-0. Ma quella era un’altra epoca: al termine di quel campionato furono loro a salire in A. Consigli di gioco: 2 con copertura di X – GOAL – OVER 1.5

Padova-Trapani: biancoscudati che ritrovano i siciliani appena una settimana dopo averli affrontati nel terzo turno di Coppa Italia: il Trapani si è imposto per 1-0, con una rete di Nizzetto al 68′. Ora, però, si gioca all’ “Euganeo” e questa volta i padroni di casa sono i favoriti. In casa veneta sono arrivati giocatori come Santacroce, Pasquato, Ampüero, Modesto e Benedetti: giovani da valorizzare ed esperti bramosi di riscatto, per un mix che il tecnico Dario Marcolin dovrà amalgamare al meglio, se vorrà competere almeno per la zona play-off.

I siciliani, al loro esordio assoluto in Serie B, avranno certamente l’entusiasmo degli inizi. Inoltre, la campagna acquisti è stata di primissimo ordine: sono arrivati Terlizzi, Ciaramitaro, IuncoMilan Đurić e Rizzato. Giocatori esperti, che assicurano un potenziale adatto a fronteggiare la durezza della categoria.

Non ci sono precedenti fra le due squadre, in nessuno dei vari campionati nazionali. L’unica partita in cui si sono incontrate, finora, è appunto quella di Coppa Italia del 17 agosto scorso (1-0 Trapani). La differenza tecnica fra i due club è notevole, ma l’esito di questa partita non è così scontato come la quota potrebbe indurre a credere. Consigli di gioco: 1 con copertura di X – UNDER 2.5 – UNDER 3.5 (per i sistemisti) – Almeno una rete nel secondo tempo

Pescara-Juve Stabia: il Pescara di Pasquale Marino ha dimostrato di poter competere per alti traguardi in questa durissima Serie B, e senz’altro sarà una delle protagoniste della lotta per la promozione diretta. La rosa che la dirigenza ha messo a disposizione del tecnico siciliano, ha già dimostrato le proprie qualità nei due turni di Coppa Italia, superando il Pordenone con il minimo sforzo (1-0), ed eliminando un modesto Torino (2-1, in risalto Roberto Maniero). Marino è un allenatore esperto della categoria, pratica un calcio offensivo ed è desideroso di riscatto dopo le ultime deludenti stagioni trascorse fra Udine, Genova (sponda rossoblù) e Parma. Il potenziale fornito da gente come Giuseppe Mascara, Aniello Cutolo, Ferdinando Sforzini e lo stesso Maniero garantisce forza, tecnica e qualità.

La Juve Stabia ha iniziato bene la stagione: la vittoria per 3-0 sul Gubbio nel secondo turno di Coppa Italia aveva lasciato intuire buone premesse. Nel turno successivo è arrivata l’eliminazione per mano del Varese, ma solo ai calci di rigore e in una partita in cui le “vespe” non sono state inferiori ai loro avversari, ma hanno dimostrato di sapersela giocare fino alla fine. La rosa è buona e ha diversi giocatori di categoria, ma il Pescara sembra comunque avere una marcia in più.

Negli ultimi tre confronti all’ “Adriatico”, due vittorie pescaresi (3-1 il 23 novembre 2008, in C1 e 2-0 il 6 marzo 2012 in B) e un pareggio (0-0 il 3 febbraio 2008, in C1). Consigli di gioco: 1 – OVER 1.5 (per i sistemisti) – OVER 2.5

 

 

 

 

Cristiano Vaccarella
Cristiano Vaccarella
Nato a Terracina (Latina) nel 1981. Giornalista professionista, ha lavorato per Punto Informatico e per la redazione internet del giornale radio RAI. Ha vissuto il calcio a (quasi) tutti i livelli e tifa Inter.

MondoPallone Racconta… Djalma Santos, la muraglia verdeoro

E' scomparso ieri all'età di 84 anni Djalma Santos, leggenda della nazionale brasiliana bicampione del mondo 1958-1962. Da molti considerato il primo grande terzino...
error: Content is protected !!