È successo in Serie A: L’Atalanta

-

SALVEZZA? OBIETTIVO CENTRATO – L’inizio di questa stagione aveva un solo obiettivo: ripetere la salvezza dello scorso anno nonostante la penalizzazione di due punti per il processo sul Calcioscommesse. Colantuono ha avuto a disposizione praticamente la stessa squadra della stagione precedente con qualche piccolo innesto. Biondini, Parra e De Luca i nomi di maggior spicco nel mercato estivo al fronte delle partenze di Brighi, Tiribocchi e Gabbiadini. La stagione è caratterizzata da molte fasi altelananti: dalla vittoria a San atalanta tifoseriaSiro in casa Milan alla pesante sconfitta per 5 a 1 contro il Torino nelle mure amiche. Dalla vittoria in casa contro l’Inter alla sconfitta contro il Genoa. A gennaio la squadra perde Schelotto, a onor del vero poco utilizzato nella prima parte di stagione, e Peluso passato alla Juventus. Marino però riesce a piazzare un paio di colpi importanti: Del Grosso, Brienza, Giorgi e Livaja i nomi degni di nota. Colantuono cambia modulo e passa alle due punte tornando al “suo” 4-4-2 con l’attaccante prelevato dall’Inter che fa coppia fissa con Denis. Tra febbraio e Aprile arrivano finalmente risultati confortanti che portano la squadra ad una posizione di classifica tranquilla tanto da raggiungere la salvezza matematica dopo la sconfitta contro la Juventus. La stagione è comunque da considerarsi positiva visto le conferme di Denis, Cigarini, Stendardo, Raimondi e alla definitiva consacrazione di Consigli e Bonaventura. Ora starà a Pierpaolo Marino cercare di trattenere tutti i pezzi pregiati per tentare un’altra salvezza o forse qualcosa in più…

LA PARTITA PIU’ BELLA – Inter-Atalanta 3-4

Il 7 aprile 2013 è stata sicuramente la partita più bella per i bergamaschi. Rimontare dal 3 a 1 per l’Inter al 61esimo al 3 a 4 finale con una tripletta di Denis era qualcosa di inimagginabile per qualsiasi tifoso della Dea. Quella gara oltre che essere motivo d’orgoglio per la società neroazzurra è anche il pass finale per l’agognata salvezza con largo anticipo. La partita ha regalato mille emozioni: Rocchi porta avanti l’Inter ma Bonaventura rimette le cose a posto. Alvarez però non ci sta è con una doppietta porta i suoi in vantaggio di due reti. Dal 65esimo parte il Denis show. Prima trasforma un rigore, poi trafigge Handanovic sfruttando un errore della retroguardia interista ed infine mette le zampata vincente sul cross di Bonaventura. Hattrick per lui che regala all’Atalanta la vittoria più bella della stagione.

IL MIGLIOR GIOCATORE – Giacomo Bonaventura

bonaventura atalanta PPDue sono i giocatori che meriterebbero la palma d’oro: German Denis e Giacomo Bonaventura. Noi scegliamo il secondo perchè la sua annata è stata davvero straordinaria e ha finalmente messo in luce tutte le sue qualità. Dopo la prima stagione passata tra alti e bassi, il secondo anno di Serie A l’ha consacrato come uno dei giovani più promettenti del panorama italiano. Molte le squadre che hanno puntato gli occhi su di lui: Inter, Milan, Juventus ma soprattutto la Fiorentina visto anche i buoni rapporti con la società neroazzurra. Probabile che questo sarà il suo ultimo anno all’Atalanta ma i suoi tifosi gli saranno sempre riconoscenti per aver prima contribuito alla promozione dalla B alla A nella stagione 2010-2011 e poi per aver mantenuta la Dea nella massima serie con le sue reti e i suoi assist.

IL FLOP – Facundo Parra

parra atalantaÈ sempre brutto eleggere il peggior giocatore di una squadra, ma la nostra rubrica ce lo impone. In questa stagione Facundo Parra è sicuramente la delusione più grande per quanto riguarda l’Atalanta. L’attaccante è arrivato con la veste dell’acquisto del secolo. Presentazione in pompa magna con Percassi che lo fa atterrare in mongolfiera alla “Festa della Dea” (clicca qui per vedere il video) per conoscere i suoi nuovi tifosi. Sul campo però un vero disastro. Scende 14 volte in campo di cui solo 3 da titolare. 0 reti e un’espulsione rimediata in casa contro l’Inter dopo che era entrato da pochi minuti. Unica gioia una doppietta in Coppa Italia contro il modesto Cesena. Altro che acquisto del secolo, qui si tratta sicuramente del bidone dell’anno.

IL GOL PIÙ BELLO – Carlos Carmona in Atalanta-Napoli 1-0

carmona atalantaTroppo facile scegliere un gol di Denis o Bonaventura. Secondo noi il gol più bello dell’Atalanta di quest’anno è di Carlos Carmona. Il centrocampista cileno, nella gara contro il Napoli del 31 ottobre 2012, trafigge De Sanctis con un destro imprendibile dopo uno spledido assist del Tanque Denis. Ecco il video del gol:

Demetrio Bertuletti
Demetrio Bertuletti
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme.

MondoPallone Racconta… Maledetti rigori !

25 anni fa il grande sogno azzurro di Italia '90 andò in frantumi nella celebre notte di Napoli: quella semifinale Italia-Argentina è rimasta nel...
error: Content is protected !!