Calcio Femminile, uno sguardo in Europa

Mentre nella nostra Serie A Femminile è appena cominciato lo scontro tra Milan e Juventus per la vittoria di questo campionato (con la Fiorentina a fare da terzo incomodo), diamo uno squardo ai massimi campionati esteri di calcio femminile per capire cosa succede al di là dei nostri confini.

Partiamo dalla Francia: dopo 9 giornate al comando della Division 1 Féminine c’è l’Olympique Lyonnais, detentrice del titolo della Women’s Champions League, con 9 vittorie consecutive, 37 gol segnati e solo 1 subito. Al secondo posto troviamo la corazzata multirazziale PSG (24 giocatrici di 11 nazionalità diverse) che insegue a 2 punti di distanza. Distante ci sono Paris e Guingamp a ben 13 lunghezze. In zona retrocessione troviamo il fanalino di coda Rodez a 2 punti distaccato da Metz, Lille e Soyaux.

Proseguiamo con la Germania: la Frauen Bundesliga è guidato dal Wolfsburg, fresco qualificato ai quarti di Women’s Champions League, che guida la classifica con un tabellino impressionante, 24 punti dopo 8 gare con 36 gol fatti e una sola rete subita (e la capocannoniera Ewa Pajor già a quota 12 reti). A sette lunghezze di distanza troviamo il Bayern Monaco tallonato da Turbine Potsdam e Hoffenheim. In coda alla classifica è lotta a tre per un posto salvezza tra il Bayer Leverkusen, il Werder Brema e il Borussia M’gladbach.

Guardiamo ora invece la situazione in Belgio e Olanda. In Belgio, nella Super League, dopo sette giornate comanda il Gent con due punti di vantaggio sull’Anderlecht (che ha però una gara in meno) mentre in Olanda, nella Vrouwen Eredivisie, dopo sette giornata è in testa il PSV tallonato dall’Ajax a tre punti di distanza. Entrambi questi campionati hanno una stagione regolare e un Championship Round, dove le prime classificate si qualificano per decidere chi sarà campionessa.

Continuiamo con l’Inghilterra: dopo 7 giornate in WSL comanda l’Arsenal a punteggio pieno con tre punti di vantaggio sul Manchester City e otto sulla coppia Birmingham City e Chelsea, guidato dalla stella olandese Vivianne Miedema, capocannoniera con 11 reti. In zona calda è lotta tra Brighton, Yeovil Town ed Everton, ma le Toffees devono recuperare una gara e potrebbero rientrare in corsa.

Diamo un’occhiata alla Spagna: la vetta della SuperLiga Femenina è dell’Atletico Madrid di Elena Linari, ex Fiorentina, che guida la classifica con otto vittorie su otto gare, con il Barcellona distante ben quattro punti. Subito dietro il sorprendente Levante e il Tenerife, rispettivamente a sette e otto punti di distanza. In coda inizio da incubo per l’Huelva, a due punti, e per il Madrid, a quattro punti, mentre il terzultimo posto è occupato dal Siviglia.

Concludiamo con i campionati scandinavi: in Danimarca nella Elitedivisionen dopo dieci giornate comanda il Brøndby con quattro punti di vantaggio sull’Aarhus e cinque sul Fortuna Hjørring. In Svezia la Damallsvenskan è stata già vinta, per la prima volta, dal Piteå che, in un finale thrilling, ha sopravanzato di un solo punto il Göteborg e di tre il Rosengård. Stesso discorso per la Kvinne Toppserien in Norvegia, dove però il Lillestrøm ha dominato il campionato chiudendo con tredici punti di vantaggio sul Klepp grazie anche a Guro Reiten, capocannoniera con 21 reti. In Finlandia, nella Naisten Liiga, vince il Championship Round (e si qualifica alla prossima Champions League) il PK-35 Vantaa con un solo punto di vantaggio sull’HJK.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.