Week Leaks #12 – Napoli e Inter non mollano. Romagnoli uomo della provvidenza, Toro scatenato

L’analisi dell’undicesima giornata del campionato di Serie A con le Considerazioni del Weekend:

  • Il Napoli si presenta nella condizione fisica e mentale migliore all’appuntamento decisivo, da dentro o fuori, col PSG (2-1 a fatica col Lille) al San Paolo. Il 5-1 all’Empoli è pura accademia per gli uomini di Ancelotti. Insigne in scioltezza, Milik di caparbietà e Mertens? Ma che cosa gli vuoi dire a Dries, lui fa quello che vuole. Ah tra l’altro, Dries è anche il primo giocatore nella storia del campionato italiano a siglare una tripletta con conclusioni da fuori area. Cecchino…
  • La Juve vince, e fin qui non ci sono mai stati dubbi. La sensazione è che a lungo andare, nelle gare più “abbordabili” sulla carta, tenda un po’ a specchiarsi in sé stessa, tenda un po’ ad abbassare il livello di concentrazione. Un lato negativo che si vede ad occhio nudo, indipendentemente dal risultato finale (3-1), che certamente manda su tutte le furie Allegri. Un piccolo campanello d’allarme in una stagione fin qui assolutamente dominata. Dybala ha mandato al bar anche il cameraman…
  • L’Inter non si ferma più. 25 punti e secondo posto in coabitazione col Napoli, 5-0 al Genoa ma la notizia più importante è l’aver ritrovato un Joao Mario formato Europeo. Gol e due assist. Non è assolutamente semplice farsi trovare pronto così, dal nulla, dopo essere stato messo da parte da club e allenatore in questi primi due mesi di campionato. Complimenti Joao…
  • La Fiorentina continua a non segnare con i suoi “attaccanti”, ci pensa allora Veretout dal dischetto. Un gol che quasi basta per risolvere la pratica Roma. Giallorossi forse con la testa alla Champions, sfortunati anche in un paio di circostanze, che trovano la rete del pari con Florenzi a una manciata di minuti dalla fine. Contestati al loro rientro a Roma per lo scarso impegno. Insomma non proprio un clima disteso sponda giallorossa…
  • La settimana di capitan Alessio Romagnoli, l’uomo della provvidenza. Autogol sfortunatissimo al Genoa, sembra la solita gara da intossicazione acuta per noi tifosi del Milan, poi gol pesantissimo da tre punti al 93′, a Udine missile di sinistro al 97′ che vale sempre tre punti pesantissimi. Un difensore centrale da 6 punti…
  • Biglia, Bonaventura, Calhanoglu, Kessie che continua a giocare non al top, Higuain al 35′ esce per infortunio. Eppure, nel momento forse più difficile, il gruppo si è compattato, si è ritrovato, e questo a Gattuso bisogna dargliene atto. Nella ripresa con tutte le difficoltà è arrivata una super prestazione di cuore e di carattere culminata con quel delirio al 97′. Una vittoria fondamentale… anche perché settimana prossima arriva la Juve a San Siro, e mi viene già da sorridere…
  • Quando Ciro Immobile è in giornata c’è poco da fare. La Lazio, insieme proprio con la Spal sconfitta all’Olimpico 4-1, è l’unica squadra che non ha ancora pareggiato in campionato. 7 vittorie. A sto giro ha piazzato lì una partita mostruosa, 4-1 sta anche un po’ stretto ai biancocelesti…
  • Gara straordinaria del Torino a Genova contro la Samp. Questa volta tatticamente Mazzarri annienta Giampaolo in un match sempre a senso unico dove finalmente ritrova il gol il Gallo Andrea Belotti. Un gol alla Belotti, di potenza, di testa, di fisico e uno su calcio di rigore. Quanto è importante per i granata aver ritrovato i suoi gol? Lo scopriremo nelle prossime settimane. La Samp aveva la miglior difesa prima del match di San Siro della settimana scorsa poi 7 gol incassati in 180′. C’è qualcosina da rivedere…
  • L’Atalanta è tornata. Terza vittoria consecutiva, crisi ormai superata, tre punti anche a Bologna e zona coppe nuovamente nel mirino. Gasp e la sua “banda” tornano ad essere un bel problema, per tutti…
  • Quando non è annata lo vedi da tante cose, dai piccoli episodi a quelli che poi ti girano una partita, come l’autogol clamoroso di Giaccherini, con Sorrentino a terra suonato e messo ko dalla pallonata. Incredibile stagione del Chievo
Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA.