Eredivisie, 11/a giornata: al PSV basta de Jong, l’Ajax ritrova Kasper Dolberg

Per l’11/a giornata di Campionato consecutiva di Eredivisie il PSV Eindhoven di Marc van Bommel fa propri i tre punti ma, dato ancora più rilevante, come contro il Groningen anche contro il Vitesse la vittoria premia i Boerens nonostante una prestazione non propriamente esaltante. Tiene il passo della capolista l’Ajax, mentre Feyenoord-Venlo è rimandata a causa del black-out del De Kuip che costringe alla sospensione del match dopo solo un minuto di gioco.

A Eindhoven PSV-Vitesse è il big match di giornata, a cui i padroni di casa arrivano dopo l’incredibile eliminazione patita in KNVB Beker per mano dell’RKC Waalwijk (compagine dei bassifondi della Seconda Divisione olandese) tra le mura amiche ai tempi supplementari destando l’ira di Marc van Bommel, che per la sfida contro il Vitesse di Slutsky, scottato dall’eliminazione, schiera il PSV in formazione tipo. La gara è divertente in avvio perché il Vitesse dà l’impressione di poter creare grattacapi dalle parti di Zoet, con Dumfries a salvare sulla linea dopo soli quattro minuti di gioco; a travolgere lo spartito del prato di Eindhoven è però l’espulsione (forse esagerata) comminata da Gözübüyük a Doekhi reo di aver falciato Lozano lanciato in contropiede. L’espulsione, per fallo da ultimo uomo avvenuto sulla trequarti, lascia in dieci un Vitesse che però contiene bene un PSV Eindhoven poco incisivo dalle parti dell’ex meteora genoana Eduardo. Nel secondo tempo, in realtà, l’interpretazione da parte dei locali non cambia ma a metà della seconda frazione i Boerens trovano l’episodio che vale i tre punti: Lozano mette in mezzo un pallone sul quale Eduardo non è perfetto in uscita e Clarke-Salter si fa bruciare da de Jong, che infila il gol partita regalando ai suoi compagni l’ennesima domenica da primi della classe.

Nessuna sorpresa nemmeno alla Johan Cruijff Arena, dopo bastano venti minuti di Ajax per garantire ai Lancieri tre punti contro il Willem II (a secco di vittorie dal 26 agosto); 2-0 per i padroni di casa, che aldilà dei tre punti colti agevolmente festeggiano il ritorno sempre più convincente di Kasper Dolberg sui livelli di due stagioni fa, con il biondo attaccante danese che apre le marcature contro i Tricolores prima del raddoppio di de Jong e gradualmente sembra riprendersi il posto al centro dell’attacco ajacide a scapito dell’esperto e sempre utile Huntelaar.

Alle spalle delle due apripista, Feyenoord e Venlo sono costrette a rimandare a data da destinarsi il proprio incrocio in quel di Rotterdam a causa del guasto all’impianto di illuminazione dopo un minuto scarso di gioco. In zona Europa cade l’Heracles, che dopo l’eliminazione in Coppa d’Olanda registrata tra le mura amiche contro il Vitesse è vittima di un NAC Breda dal trend in crescita sempre più marcata (cinque punti racimolati nelle ultime tre uscite dalla banda van der Gaag) che piega i bianconeri, sorprendentemente con Dalmau fuori dallo starting XI, grazie al gol di te Vrede all’88’ dopo che Kuwas aveva replicato al vantaggio dei locali di Ilić. Quarto successo consecutivo in Campionato per l’Utrecht, vittorioso 3-0 sull’ADO Den Haag grazie al primo centro stagionale di Cyriel Dessers, passato nell’arco di dodici mesi da enfant-prodige a oggetto misterioso all’Utrecht e oggi in cerca di riscatto. Chiudono la zona playoff, ad oggi, il Venlo chiamato a recuperare la sfida con il Feyenoord e l’AZ Alkmaar, che aggancia a 15 punti in classifica i gialloneri grazie all’1-0 rifilato al De Graafschap dopo tre sconfitte consecutive, con Seuntjens a sentenziare gli ospiti nella gara che regala ai Cheesefarmers il ritorno dal primo minuto di Calvin Stengs dopo un calvario protrattosi per oltre un anno.

L’aggancio al treno che oggi varrebbe i playoff lo fallisce l’Heerenveen, che conferma la propria allergia casalinga (0 successi all’Abe Lenstra Stadion in questa stagione) non andando oltre l’1-1 interno con l’Emmen dopo il bel blitz di Alkmaar di settimana scorsa; gli ospiti partono meglio ma vengono sorpresi dalla punizione di Zeneli a ridosso della mezz’ora, strozzando però l’urlo di gioia per il primo segno 1 stagionale ai Frisoni grazie al gol di Niemeijer al minuto 88. Boccata d’ossigeno importante per il Fortuna Sittard, che travolge 3-0 uno Zwolle lontano parente della compagine rivelazione della scorsa stagione, mentre la zona calda vede il sorprendente successo del Groningen che nell’anticipo del venerdì rifila quattro reti a domicilio all’Excelsior; la meglio gioventù ospite (Mahi, Doan, Cassierra e Pohl) regalano al Groningen il secondo successo stagionale, permettendo agli ospiti di non perdere terreno dal NAC Breda vittorioso sull’Heracles, e accorciando uno scorcio di classifica che, al solito, promette di emozionare fino al termine della stagione.

EREDIVISIE 2018/19 – 11/a giornata

venerdì 02/11
Excelsior-Groningen  2-4  26′ Mahi (G),29′ Doan (G), 36′ Koolwijk (E), 51′ Cassierra (G), 59′ rig. Bruins (E), 75′ Pohl (G)

sabato 03/11
NAC Breda-Heracles  2-1  21′ Ilić (N), 60′ Kuwas (H), 88′ te Vrede (N)
PSV Eindhoven-Vitesse  1-0  69′ de Jong
Ajax-Willem II  2-0  11′ Dolberg, 22′ de Jong
AZ Alkmaar-De Graafschap  1-0  76′ Seuntjens

domenica 04/11
Heerenveen-Emmen  1-1  30′ Zeneli (H), 88′ Niemeijer (E)
Utrech-ADO Den Haag  3-0  8′ Dessers, 68′ Janssen, 77′ van Overeem
Fortuna Sittard-Zwolle  3-0  3′ Stokkers, 67′ rig. e 86′ rig. Diemers
Feyenoord-VVV Venlo rinviata

EREDIVISIE 2018/19 – 10/a giornata

venerdì 26/10
Emmen-VVV Venlo  1-1  15′ Mlapa (V), 65′ Gronsveld (E)

sabato 27/10
ADO Den Haag-NAC Breda  1-1  12′ Ilić (N), 17′ El Khayati (A)
Groningen-PSV Eindhoven  1-2  42′ rig. Memišević (G), 45’+1 Malen (P), 86′ Dumfries (P)
De Graafschap-Excelsior  4-1  25′ van Mieghem (D), 38′ Ómarsson (E), 50′ Narsingh (D), 55′ El Jebli (D), 70′ Serrarens (D)
Zwolle-Heracles  1-1  17′ Dalmau (H), 73′ van Duinen (Z)

domenica 28/10
Vitesse-Fortuna Sittard  2-1  12′ van der Werff (V), 45’+2 Vidigal (F), 66′ Bero (V)
Ajax-Feyenoord  3-0  22′ aut. Bijlow, 41′ Ziyech, 80′ Tadić
Willem II-Utrecht  0-1  87′ Janssen
AZ Alkmaar-Heerenveen  2-3  16′ Ouwejan (A), 30′ e 56′ Vlap (H), 79′ Guðmundsson (A), 85′ Lammers (H)

La classifica dopo l’11/a giornata

PSV Eindhoven33
Ajax28
Feyenoord*20
Heracles Almelo20
Utrecht18
VVV Venlo*15
AZ Alkmaar15
Vitesse15
Heerenveen 14
Fortuna Sittard13
Excelsior12
ADO Den Haag12
Zwolle11
Willem II10
De Graafschap10
Emmen10
NAC Breda8
Groningen7

Legenda:

Campione – Preliminari Champions League
Preliminari Champions League
Playoff Europa League
Spareggi Europa League
Nacompetitie
Retrocessa

 

Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.