Lugano, Celestini: “Una buona reazione nella ripresa”

Dal nostro inviato a Basilea (CH)

Incontriamo Fabio Celestini al termine della partita tra il suo Lugano e il Basilea. Ecco le sue principali dichiarazioni“Abbiamo perso palloni un po’ ovunque, forse per stanchezza, e sono cose che ti danno fragilità. Ci è mancata un po’ di aggressività, e per fare un risultato importante a Basilea errori non devi farne. I ragazzi a fine partita erano delusi: ho detto loro di credere in noi, con la certezza che possiamo fare bene, e nel primo tempo non lo abbiamo fatto. Questo mi è venuto a mancare, nonostante i ragazzi avessero giocato mezz’ora in più del Basilea.”

“La stanchezza era più di testa che fisica: nel secondo tempo siamo stati meglio che nel primo. Se mentalmente arriviamo pronti alle partite, possiamo fare bene. Questa volta abbiamo giocato la palla, non abbiamo fatto solo ripartenze: nel secondo tempo abbiamo fatto cose importanti su un campo importante. Per il futuro una sconfitta che ci può stare, e credo che un punto lo meritavamo. Certo, per fare risultato a Basilea devi giocare al 100%: oggi non abbiamo fatto una grande partita complessivamente ma, nonostante questo, il risultato è rimasto in bilico fino a pochi minuti dal termine.”   

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.