La piccola sta diventando grande (o forse lo è sempre stata)

Ci sono delle Nazionali che hanno fatto la storia del calcio: per quanto riguarda il calcio femminile, una delle nazionali italiane più degne di merito è sicuramente l’Under 17 Femminile, che nel corso del tempo ha saputo guadagnare merito e stima arrivando dove nessuna nazionale era mai arrivata, ovvero al terzo posto nel Campionato del Mondo FIFA 2014 in Costa Rica. In quella nazionale, guidata da Enrico Sbardella, gravitavano calciatrici come Lisa Boattin, Valentina Bergamaschi, Flaminia Simonetti, Manuela Giugliano, Nicole Peressotti e Martina Piemonte, che ora militano in formazioni prestigiose.

La nostra Nazionale Under 17 Femminile è la dimostrazione che cambiano gli interpreti ma non cambiano i risultati: da quel Mondiale si è sempre qualificata almeno alla Fase Elite degli Europei di categoria, passando da Sbardella a Massimo Migliorini fino ad arrivare al CT attuale, Nazzarena Grilli. E lo hanno dimostrato sul campo le Azzurrine, conquistando la qualificazione alla Fase Elite degli Europei 2019 di categoria.

Il girone di qualificazione, il Gruppo 3, ci vedeva contro Montenegro, Romania e Finlandia: se non erano avversarie ostiche le prime, le seconde e soprattutto le terze si meritavano maggiore attenzione e accortezza. Bisogna dire che la prima gara ci ha fatto sudare, con le azzurrine che sono state capaci di fare e disfare sul finire della gara con Federica Anghileri che ha dovuto risolvere il problema causato dall’autorete di Martina Di Bari che ha impattato la rete di Veronica Battelani.

Nella gara contro la Romania è un rigore trasformato da Heden Corrado all’82’ che ci dà la vittoria e la qualificazione, con una giornata di anticipo, alla Fase Elite in programma a marzo 2019: nonostante il predominio azzurro che sfiora la rete ripetutamente con Battelani, Anghileri e Carravetta: nel finale il rigore, concesso per fallo di Mitri su Di Bari, ci regala il meritato vantaggio, anche se è la stessa Grilli a puntualizzare che qualcosa va migliorato: “Come con il Montenegro abbiamo fallito troppe occasioni, poi per fortuna è stata brava il nostro capitano Heden Corrado a rimanere fredda sul rigore, realizzando il gol vittoria. Siamo un gruppo molto giovane, ma sappiamo che, giocando unite e compatte come oggi, possiamo mettere in difficoltà anche una nazionale esperta come quella finlandese”.

E così è stato: contro la Finlandia le ragazze hanno giocato la partita perfetta, come ha ammesso Grilli, con i gol di Federica Anghileri e Veronica Battelani, le stesse protagoniste del successo all’esordio contro le padrone di casa di Montenegro, che hanno deciso un match praticamente giocato alla grande, come ha confermato la Grilli: “Abbiamo fatto una prestazione di altissimo livello contro una squadra forte e organizzata, esprimendo un buon calcio e mostrando grande personalità. In un girone complicato e contro tre squadre rognose, le ragazze hanno dimostrato di avere grandi qualità sotto tutti i punti di vista: tecnico, tattico e agonistico”.

E ora? Ora ci aspetta la Fase Elite, il cui sorteggio ci sarà a novembre, dove, insieme all’Italia, troveremo, in ordine sparso, Olanda, Svezia, Francia, Ungheria, Grecia, Svizzera, Austria, Slovenia, Serbia, Irlanda, Belgio, Portogallo, Inghilterra, Islanda, Polonia, Scozia, Finlandia, Norvegia, Russia, Danimarca e Repubblica Ceca e una tra Slovacchia, Irlanda del Nord, Galles e Georgia. Da tenere d’occhio soprattutto Olanda (miglior attacco) e Inghilterra (miglior difesa, nessun gol subito), insieme ai soliti noti. Ma si può tranquillamente dire che, quella che veniva da molti considerata la nazionale “piccola” tra le nazionali femminili, ora è diventata davvero grande. O forse lo è già stata e ce ne siamo accorti solo ora?

Calendario, risultati e classifica del Gruppo 3 della prima fase delle qualificazioni al Campionato Europeo

Prima giornata (22 ottobre)
ITALIA-Montenegro 2-1 46′ Battelani (I), 83′ aut. Di Bari (M), 90′ Anghileri (I)
Romania-Finlandia 0-4 30′ Anttonen, 46′ Karjalainen, 82′ e 90′ Nurmi

Seconda giornata (25 ottobre)
ITALIA-Romania 1-0 82′ rig. Corrado
Finlandia-Montenegro 3-0 35′ e 45′ Forsblom, 67′ Nurmi

Terza giornata (28 ottobre)
Montenegro-Romania 1-2 38′ Pana (R), 58′ Karličić (M), 90′ Dimulescu
ITALIA-Finlandia 2-0 1′ Anghileri, 64′ Battelani

CLASSIFICA: ITALIA 9 punti, Finlandia 6, Romania 3, Montenegro 0.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.