Coppa Italia di Serie C, sedicesimi – Anche Teramo e Feralpisalò agli ottavi

Settimana dedicata alla Coppa Italia di Serie C giunta ai sedicesimi di finale e sùbito emozioni in gara unica e tanti derby.

Prima sconfitta stagionale per la Juve Stabia che è costretta, dunque, a cedere il passo al Potenza. Necessario dire altresì che il tecnico delle Vespe Fabio Caserta ha preferito, rispetto ai suoi antagonisti, operare un amplissimo turn over. Per la cronaca, i lucani hanno disputato una partita attenta e grintosa per tutti i novanta minuti coronata dalle reti di Leveque al 7′, abile e lesto a ribattere a rete una respinta di Venditti su una punizione calciata da Genchi, e di Panico a metà ripresa a conclusione di un contropiede fulmineo e micidiale sull’asse Genchi-Dettori. I padroni di casa riaprono il match con Mastalli quando, però, è ormai troppo tardi per tentare la rimonta.

Tutto facile per il Trapani nel derby col Siracusa: gara sbloccata poco prima del quarto d’ora con un colpo di testa di  Dambros sul traversone con contagiri di Ferretti dalla destra. Passano solo tre minuti e gli anfitrioni raddoppiano con un tap-in di Mulè che approfitta di una corta respinta di Messina. Gli Aretusei accorciano con Diop e riaccendono le speranza, ma capitolano definitivamente al termine di una ripresa abulica con un colpo di testa di D’Angelo che concretizza una splendida azione di Golfo sulla sinistra. Avanti anche Monopoli, 2-1 alla Virtus Francavilla grazie alla doppietta di Mendicino nella ripresa, e Pisa che infligge un perentorio 3-0 all’Arzachena in virtù della doppietta di Cuppone e di un contropiede a tempo scaduto finalizzato da Di Quinzio.

La spunta l’AlbinoLeffe ai calci di rigore in quel di Piacenza dopo 120 minuti senza gol: sugli scudi Cortinovis che para i tiri dagli undici metri di Fedato e Bertoncini. Ce la fa anche l’Imolese riuscendo nell’impresa di rimontare un gol di svantaggio alla Lucchese: ci pensa nella seconda frazione di gioco Giuseppe Giovinco a colpire due volte, prima su rigore e poi con un destro strepitoso che lascia di sasso Aiolfi. Con tanti giovani in campo il Pordenone di Tesser cade tra le mura amiche di fronte a un più deciso e motivato Vicenza: a decidere l’incontro una rete di Arma servito sul secondo palo alla perfezione da un traversone di Tronco, il marocchino estrae dal cilindro un pallonetto che si insacca sul palo opposto.

Necessari i tiri dagli undici metri anche in Renate-Gozzano: la spuntano i piemontesi, nonostante l’errore di Rolando. Decisive dunque la massima punizione terminata alta sopra la traversa di Pennati e la trasformazione di Tumminelli. Non si ferma nemmeno in coppa la marcia implacabile del Teramo da quando è guidata da Agenore Maurizi: tre gol alla Sambenedettese e tripletta del ventunenne di proprietà del Sassuolo Giacomo Zecca; i marchigiani accorciano allo scadere con Rapisarda ma è solo il gol della bandiera. Parità per 120 minuti tra FeralpisalòSüdtirol: gli Altoatesini segnano per primi con Costantino e i padroni di casa impattano grazie a una sfortunata autorete di Zanon. Ai calci di rigore prevalgono i Leoni del Garda: nelle ultime battute risulta decisivo l’errore di Mazzocchi e il successivo gol di Parodi.

SEDICESIMI DI FINALE
Pordenone-L.R. Vicenza Virtus  0-1  58′ Arma
Feralpisalò-Südtirol  5-4 dcr (1-1 dopo 120′)  48′ Costantino (S), 75′ aut. Zanon (S)
Piacenza-Albinoleffe  3-4 dcr (0-0 dopo 120′)
Renate-Gozzano  5-6 dcr (0-0 dopo 120′)
5) Monza-Novara  30 gennaio
6) Pro Vercelli-Alessandria  30 gennaio
7) Virtus Entella-Carrarese  30 gennaio
Imolese-Lucchese  2-1  32′ Jovanović (L), 70′ rig., 77′ Giovinco (I)
Pisa-Arzachena  3-0  64′, 69′ Cuppone, 90’3 Di Quinzio
10) Pontedera-Robur Siena  30 gennaio
Teramo-Sambenedettese  3-1  17′, 30′, 32′ Zecca (T), 90′ Rapisarda (S)
12) Viterbese Castrense-Ternana 30 gennaio
Juve Stabia-Potenza  1-2  6′ Leveque (P), 71′ Panico (P), 85′ Mastalli (J)
Monopoli-Virtus Francavilla  2-1  62′ rig., 64′ Mendicino (M), 90’+4 Caporale (V)
15) Catania-Catanzaro  30 gennaio
Trapani-Siracusa  3-1  13 Dambros (T), 16′ Mulè (T), 17′ Diop (S), 63′ D’Angelo (T)

ACCOPPIAMENTI OTTAVI DI FINALE

L.R. Vicenza Virtus-Feralpisalò
AlbinoLeffe-Gozzano
Vincente 5-Vincente 6
Vincente 7-Imolese
Pisa-Vincente 10
Teramo-Vincente 12
Potenza-Monopoli
Vincente 15-Trapani

Condividi
Giornalista, appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.