Fantacalcio Serie A 2018/19: i Flop 4 della 10/a giornata

Scopriamo assieme quali sono stati i quattro migliori giocatori in ottica Fantacalcio dopo la 10/a giornata del campionato di Serie A 2018/19.

Porta – Alfred Gomis (SPAL): parecchie colpe in occasione del gol di Chibsah. Sul cross di Ciano, il portiere spallino deve uscire e far sua la sfera, invece se ne sta fra i pali, impotente. Certo, la sua difesa è immobile e non fa nulla per evitare che il giocatore del Frosinone impatti di testa. Sugli altri gol, invece, ha ben poche colpe, ma tanto gli basta per assicurarsi un’insufficienza (5.5 è il voto più frequente) dalla quale sottrarre tre punti di malus. Giornata da incubo per lui e per i fantallenatori che hanno avuto la brillante idea di schierarlo.

Difesa – Riccardo Gagliolo (Parma): l’autogol che sblocca il risultato è goffo e, a conti fatti, pesa parecchio. Secondo errore grave dopo il rigore causato nel precedente turno contro la Lazio. Per il resto, è parecchio nervoso e macchia ulteriormente la propria prestazione con un cartellino giallo. Dopo un avvio di campionato fra i migliori della classe, il centrale del Parma sta attraversando un periodo negativo: voti che si aggirano tra il 4.5 e il 5, meno 2,5 punti di malus.

Centrocampo – Sergej Milinković-Savić (Lazio): iniziamo a preoccuparci. Passi qualche prestazione negativa, ma ora iniziano a essere veramente troppe. Dov’è il giocatore devastante della passata stagione? Vuoi vedere che la mancata cessione di qualche mese fa l’abbia demotivato? Fatto sta che anche ieri non si è visto mai, sovrastato dal centrocampo avversario e sempre più depresso. Ed è l’ennesima prestazione negativa contro una big. La Gazzetta dello Sport ci va giù pesante con un 4 in pagella, segue a ruota il CorSport con un 4.5; più morbida, invece, Fantagazzetta con un 5.5 che ci sembra un tantino generoso.

Attacco – Gervinho (Parma): irriconoscibile, praticamente non pervenuto. Ed è incredibile che D’Aversa lo tenga in campo per tutti i novanta minuti. Partitaccia per l’ivoriano, che si fa vedere soltanto in un’occasione nella ripresa, quando a un metro da Berisha non riesce a insaccare la più facile delle occasioni. Per il resto, il nulla più totale. I voti per lui sono ben al di sotto della sufficienza: 4.5 per Fantagazzetta e Gazzetta, un generoso 5 per il Corriere dello Sport.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.