Serie C, Girone C – Il riepilogo della 9/a giornata

Parte lesa dell’ennesima puntata della vicenda ripescaggi in Serie B che ha portato all’ennesimo rinvio della sfida del Catania, la Serie C torna in campo con le partite della 9/a giornata del Girone C. Un turno che ha visto le prime due della classe incespicare. A cominciare dal Trapani. I siciliani di mister Vincenzo Italiano cadono in casa della Cavese per 1-0. Un risultato inaspettato per quanto visto nel primo tempo, con i granata che hanno sfiorato più volte il vantaggio, in particolare con Golfo e con Evacuo. Nella ripresa, però, gli Aquilotti trovano il gol-partita con Fella, al termine di un magistrale contropiede orchestrato da Rosafio. Il Trapani non riesce a reagire e così la Cavese si porta a casa una vittoria importante in chiave salvezza.

La Juve Stabia, dal canto suo, raggiunge il Trapani a quota 19 punti per effetto del pari conquistato in quel di Vibo Valentia contro la Reggina. 1-1 il risultato finale, con le Vespe che si portano avanti con un autogollonzo – per scriverlo alla Gialappa’s maniera – di Conson che ha il solo torto di essere colpito alla schiena dal pallone rinviato dal compagno Mastrippolito e di innescare una parabola maligna che batte l’incolpevole Confete. Il pareggio è a opera di Solini che inzucca su calcio d’angolo di Ungaro. Nella ripresa più Reggina pericolosa vicina al gol con Sandomenico che Juve Stabia.

Ne approfitta il Rende, che espugna il «Fanuzzi» di Brindisi battendo la Virtus Francavilla per 2-1 e si porta a 18 punti, a -1 dalle due prime della classe. Dopo un primo tempo equilibrato, al 43′ il difensore dei pugliesi Sirri atterra ingenuamente l’attaccante dei calabresi Vivacqua ed è calcio di rigore. Dal dischetto Minelli non sbaglia. Inizia la ripresa e i padroni di casa impattano con Folorunsho con un gol da opportunista sugli sviluppi di un calcio di punizione. Nel finale, la Virtus si mangia un gol con Vrdojak e per la regola non scritta del “gol mangiato, gol subito”, Giannotti sfrutta una disattenzione del difensore Caporale per regalare tre punti d’oro alla formazione di Modesto.

La Sicula Leonzio fa valere la legge del «Sicula Trasporti Stadium» avendo la meglio sul Potenza per 2-1, benché la rete della vittoria sia arrivata in pieno recupero. Vantaggio dei siciliani con un diagonale di Rossetti che capitalizza al meglio un passaggio filtrante di Russo. Il Potenza reagisce, colpisce due pali con Strambelli e Piccinni. Poi, nella ripresa arriva il pari firmato dal neoentrato Franca con un imperioso colpo di testa e il terzo legno dei lucani, la traversa colpita da Genchi. E la beffa per i potentini, quando in zona Cesarini D’Angelo tramuta in oro un calcio d’angolo colpito da Saint-Maza, regalando i tre punti ai bianconeri.

Termina 0-0 la sfida “ornitologica” tra i Gabbiani del Monopoli e le Aquile del Catanzaro. Un pareggio tutto sommato giusto, con le due compagini hanno avuto diverse occasioni, tra cui una clamorosa da una parte e dall’altra rispettivamente con Gerardi e D’Ursi.

In chiave salvezza, importantissimo il successo in trasferta del Siracusa in quel di Rieti per 2-1. Eppure, pronti, via e i laziali passano in vantaggio con Vasilieou che approfitta di una dormita generale della difesa aretusea. Un Siracusa che però pigia il pedale dell’acceleratore nell’ultima parte di gara. 76′, calcio d’angolo di Mustacciolo e Turati di testa insacca il gol del pari. Al 90′,Gigli compie fallo da ultimo uomo in area. Rigore per i siciliani che Vazquez non sbaglia.

Termina invece 2-2 Bisceglie-Paganese. Due volte in vantaggio gli azzurrostellati, due volte i nerazzurri pervengono al pareggio. Parigi apre le danze rispondendo presente su cross di Scarpa, poi il primo pareggio del Bisceglie con un destro di prima intenzione di Onescu. I campani al 28′ vanno di nuovo avanti con Tazza che sfrutta al meglio una combinazione tra Scarpa e Parigi. Al 74′, però, Nacci tocca con le mani in area una punizione di Jakimovski. Calcio di rigore trasformato da De Sena e Paganese in 10 per l’espulsione delo stesso Nacci. Il Bisceglie attacca cercando la rete del 3-2 che però non riesce a trovare.

Nel posticipo, la Casertana continua ancora a non riuscire a espugnare il proprio stadio. Al «Pinto» è solo 1-1 con la Vibonese. I Falchetti sono passati in vantaggio con Floro Flores al termine di una splendida azione personale, mentre i calabresi hanno impattato con una conclusione di Prezioso sulla quale il portiere Russo non è stato proprio impeccabile

Serie C, Girone C – 9/a giornata
Sabato 27 e lunedì 29 ottobre 2018
Bisceglie-Paganese  2-2  6′ Parigi (P), 10′ Onescu (B), 28′ Tazza (P), 74′ rig. De Sena (B)
Casertana-Vibonese  1-1  11′ Floro Flores (C), 50′ Prezioso (V)
Catania-Viterbese-Castrense  rinviata a data da destinarsi
Cavese-Trapani  1-0  52′ Fella
Monopoli-Catanzaro  0-0
Reggina-Juve Stabia  1-1  21′ aut. Conson (R), 38′ Solini (R)
Rieti-Siracusa  1-2  1′ Vasilieou (R), 76′ Turati (S), 90′  rig. Vazquez (S)
Sicula Leonzio-Potenza  2-1  16′ Rossetti (S), 63′ Franca (P), 90’+1 D’ Angelo (S)
Virtus Francavilla-Rende  1-2  43′ rig. Minelli (R), 49′ Folorunsho (V), 85′ Giannetti (R)
Riposa: Matera

La classifica dopo la 9/a giornata
Juve Stabia **19
Trapani19
Rende 18
Catania ***14
Vibonese14
Casertana *12
Cavese **11
Sicula Leonzio *11
Monopoli *10
Catanzaro **10
Virtus Francavilla **9
Potenza *9
Bisceglie *9
Reggina **8
Rieti *7
Siracusa **6
Matera **4
Paganese *2
Viterbese Castrense ****0
**** Nove partite in meno; *** Tre partite in meno; ** Due partite in meno; * Una partita in meno
Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.