Serie C, tra Monopoli e Catania regna l’equilibrio. 0-0 il finale

MONOPOLI-CATANIA 0-0


MONOPOLI
(3-4-3) 
1 Pissardo
26 Ferrara
3 Mercadante
28 De Franco
20 Rota
8 Zampa
5 Scoppa
17 Donnarumma
19 Mangni
11 Mendicino (64')
18 Berardi (74')
All. Scienza

SOSTITUZIONI
21 Gerardi (64')
24 Maimone (74')

CATANIA
(3-4-1-2)
12 Pisseri
4 Aya
5 Silvestri
28 Esposito
26 Calapai
27 Biagianti
6 Angiulli (69')
17 Baraye (69')
10 Lodi  
9 Marotta (77')
11 Curiale
All. Sottil

SOSTITUZIONI
23 Ciancio (69')
21 Bucolo (69')
16 Llama (77')

Non mancano le emozioni al “Veneziani” ma tra Monopoli e Catania regna l’equilibrio e la gara termina 0-0. Per i Gabbiani un punto che vale il settimo posto, mentre per i siciliani, ancora imbattuti, il secondo pari stagionale.

Monopoli e Catania si affrontano nell’incontro valido per il recupero della 1/a giornata del Girone C di Serie C. I padroni di casa occupano attualmente la decima posizione con 8 punti, mentre i siciliani sono quarti con 13 punti pur avendo disputato solo 5 gare. Beppe Scienza, ex calciatore rossazzurro, sarà privo di Sounas (non al meglio), Montinaro, Fabris e De Angelis. Mangni titolare al posto di Maimone, sarà 3-4-3 con Scoppa (altro ex) e Zampa in mediana. Sottil conferma il 3-4-1-2 con gli inserimenti dal primo minuto di Calapai, Angiulli e Baraye.

Avvio dai ritmi non intensissimi ma agonisticamente alti: si sviluppano fin da sùbito i primi battibecchi a centrocampo e qualche intervento rude, soprattutto da parte dei padroni di casa. Le due compagini dimostrano, comunque, grande attenzione e concentrazione. La prima conclusione giunge al 9′: sponda di Mendicino e sinistro di  Mangni che dal limite obbliga Pisseri a distendersi per salvare i propri pali. Gara non particolarmente emozionante, ma molto combattuta: le ammonizioni a Rota, Curiale e Zampa ne sono la dimostrazione. A ogni modo, sono perlopiù i Gabbiani a rendersi pericolosi: ci prova ancora Mangni da lontano con un tiro violento, ma la retroguardia siciliana sventa in angolo. Entrambe le squadre provano a imbastire qualche sortita in avanti, ma fino a questo momento le rispettive retroguardie hanno la meglio. Gli ospiti ci provano intorno alla mezz’ora: prima, con un tiro di Angiulli dal limite respinto con i pugni da Pissardo; poi, con un colpo di testa di Aya che si spegne sul fondo. L’occasione più clamorosa giunge al 41′ ed è appannaggio degli anfitrioni: Scoppa ci prova direttamente dalla bandierina d’angolo con una traiettoria velenosa e Pisseri compie il miracolo sulla linea di porta rifugiandosi nuovamente in corner. La risposta del Catania è immediata: al 44′ tenta Angiulli dalla distanza e Pissardo risponde da par suo. Dopo due minuti di recupero il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi sul punteggio di 0-0.

Cerca di proporsi in avanti il Monopoli in avvio di ripresa: cross da sinistra di Donnarumma e Mangni di controbalzo spara alto da buona posizione. Le due compagini continuano a battagliare come fatto nella prima frazione: gara maschia e ricca di episodi. Al 54′ è Lodi a far paura dalla distanza e i padroni di casa si rifugiano in angolo; passano solo un paio di minuti e dall’altro lato Zampa centra in pieno la traversa a Pisseri battuto. Il Monopoli si spinge in avanti ed è anche il Catania a favorirlo: al 67′ Angiulli passa la palla alta e lateralmente e in pratica crossa per Gerardi, il quale di testa manda sul fondo. Da qui in poi, nonostante i generosi tentativi, la gara non offre più emozioni e il direttore di gara decreta la fine e lo 0-0 finale tra Monopoli e Catania.

MONOPOLI-CATANIA 0-0 (0-0)

Monopoli (3-4-3): Pissardo 7; Ferrara 7, Mercadante 7, De Franco 7; Rota 6.5Zampa 6.5, Scoppa 6.5, Donnarumma 6.5; Mangni 6, Mendicino 6 (64′ Gerardi 6), Berardi 6 (74′ Maimone sv). A disp.: Saloni, Mangione, Bei, Gatti, Pierfederici, Paolucci, Mavretic. All.: Scienza 6.5.
Catania (3-4-1-2): Pisseri 7; Aya 7, Silvestri 7, Esposito 7; Calapai 6.5, Biagianti 6.5, Angiulli 6.5 (69′ Bucolo 6), Baraye 6.5 (69′ Ciancio 6); Lodi 6.5; Marotta 6 (77′ Llama sv), Curiale. A disp.: Fabiani, Pulidori, Lovrić, Scaglia, Manneh, Vassallo, A. Rizzo, Brodić, Mujkić. All.: Sottil 6.5.
Arbitro: Nicoletti di Catanzaro.
Marcatori: -.
Note – Ammoniti: Rota, Zampa (M); Curiale, Calapai (C).

Condividi
Giornalista, appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.