Super acquisti in estate, ma ancora a secco di gol con la nuova maglia. Gli attaccanti che rischiano il flop

In estate sono arrivati con grandi aspettative di club, tifosi e stampa. Tuttavia nel campionato di Serie A ci sono attaccanti che, pur avendo giocato tutte (o quasi) le partite, sono ancora a secco di gol. Dopo la sosta riusciranno finalmente a sbloccarsi o saranno destinati a una stagione deludente? Vediamo la nostra FLOP 5:

5° – Łukasz Teodorczyk (Udinese)
Il polacco, arrivato con la fama di bomber da un campionato interessante come quello belga, non ha avuto ancora la “grande occasione” a Udine. Velazquez lo utilizza in ogni match, ma solo in uno lo ha fatto partire titolare (per poi toglierlo dopo 66′). Tende a preferirgli Lasagna, più abituato al nostro calcio rispetto all’ex Anderlecht. Forse è proprio questa sua mancanza di continuità che non gli permette di ambientarsi ancora nel calcio italiano.

4° – Diego Falcinelli (Bologna)
L’ex Crotone non si è ancora espresso su buoni livelli a Bologna. Deve riscattare un’annata opaca, che lo ha visto dividersi tra Sassuolo e Fiorentina senza essere però decisivo. Soprattutto a Firenze ha faticato molto e il nuovo cambio di maglia avrebbe potuto riportarlo ai fasti di due stagioni fa, quando fu decisivo per l’epica rimonta del Crotone. Inzaghi lo ha sempre impiegato titolare nelle ultime sette partite, ma deve ancora sbloccarsi.

3° – Stipe Perica (Frosinone)
Il ragazzone croato, arrivato dall’Udinese, nei piani tattici di Longo doveva essere la torre che raccogliesse i palloni provenienti dalle fasce e che facesse salire la squadra nei momenti decisivi. Gli si chiedeva presenza in area, ma fino a questo momento le sue polveri bagnate non hanno aiutato il Frosinone, che si è aggrappato unicamente a Camillo Ciano. Non è mai stato un bomber assoluto, ma Perica fino a questo momento sta comunque deludendo.

2° – Antonino La Gumina (Empoli)
Nove milioni per strapparlo al Palermo. In estate l’Empoli si è privato di Donnarumma e si è catapultato sul giovane attaccante siciliano, battendo la concorrenza della Sampdoria. Fino a questo momento, però, La Gumina non ha impressionato. Ha giocato tutte le partite (cinque da titolare), ma di lui al momento si ricordano i tanti offside e qualche errore di troppo a tu per tu col portiere.

1° – Duvan Zapata (Atalanta)
La palma di attaccante più deludente spetta a Duvan Zapata. Il colombiano, passato dalla Sampdoria all’Atalanta a suon di milioni, doveva essere la spalla giusta per Gómez. È vero che è stato autore di due assist, fin qui, ma a uno come lui si chiede soprattutto di segnare. Forse paga il momento poco redditizio della sua squadra, che dopo l’eliminazione della Europa League ha faticato enormemente.

Condividi
Empolese e orgoglioso di esserlo, ha cominciato ad amare il calcio incantato dal mito di Van Basten. Amante dei viaggi, giocatore ed ex insegnante di tennis, attualmente collabora con pianetaempoli.it.