Copa Libertadores, quarti di finale – Sarà sfida Argentina-Brasile per decidere le finaliste

Nel segno dei colombiani, il River Plate conquista la sua terza semifinale di Copa Libertadores negli ultimi quattro anni. La squadra di Gallardo si aggiudica un bel clásico contro l’Indpendiente davanti ai 66mila del Monumental. Dopo un primo tempo chiuso sullo 0-0, a inizio ripresa Scocco apre le marcature sfruttando il passaggio filtrante di Borré. Passano pochi minuti e al 55′ Romero pareggia approfittando di una corta respinta di Armani, al primo ovvero errore da quando è al River. I Millonarios però sono abituati a giocare queste partite e reagiscono immediatamente prendendo in mano il pallino del gioco e trovando al 68′ il 2-1 con un bellissimo tiro nell’angolino destro di Quintero. Il sigillo sulla qualificazione arriva dall’altro colombiano, Borré, che corona la sua partita da migliore in campo con la rete del definitivo 3-1. Nel finale l’Independiente colpirà anche una traversa, ma le recriminazioni più grandi saranno per il fallo da rigore di Pinola non sanzionato sullo 0-0. Nel completo però meritata qualificazione per il River, che ha fatto di più per vincere questa partita e proverà a raggiungere la finale mancata invece l’anno scorso.

A testa altissima nonostante il risultato. Dopo aver perso 2-0 in casa, l’Atlético Tucumán perde 4-0 a Porto Alegre ma esce tra gli applausi dei cinquemila tifosi arrivati a sostenerlo dall’Argentina. Mai il Decano si era spinto fino a questo punto della competizione e nessuno, neanche il più ottimista, avrebbe potuto pensare che la squadra di Zielinski potesse arrivare ai quarti di finale. Il Grêmio è stati più forte e ora affronterà il River Plate. Nel primo tempo un grande Atlético va vicino in più occasioni al vantaggio con Acosta, ma subisce al 36′ il gol del vantaggio di Luan. La mazzata però arriva nel finale di tempo, quando Lucchetti infatti viene giustamente espulso per aver atterrato Luan in area e Cícero segna poi il successivo calcio di rigore. Nella ripresa il Tricolor arrotonda il risultato con l’autorete di Sánchez e il calcio di rigore trasformato da Jael.

Nessun problema per il Palmeiras, che contro il Colo Colo all’Allianz Parque bissa il 2-0 ottenuto a Santiago. Ancora a segno come all’andata Dudu, che apre le marcature al 37′ con un grandissimo sinistro da fuori area che non lascia speranze al povero Orión.  Il fallo di Opazo su Dudu in area a inizio ripresa stronca ogni residua possibilità di rimonta dei cileni: dal dischetto infatti Borja trasforma il calcio di rigore con i tifosi biancoverdi che possono iniziare a pensare alla semifinale. Ricordiamo che il Palmieras non arriva in finale dal 1999, anno in cui vinse la sua prima e unica Copa Libertadores contro il Deportivo Cali.

In una perfetta replica di quanto avvenuto nella fase a gironi, sarà il Boca Juniors ad affrontare il Palmeiras per un posto finale. La squadra di Barros Schelotto difende con i denti il 2-0 della Bombonera pareggiando 1-1 al 94′ al Mineirão contro il Cruzeiro. Dopo le polemiche per un gol annullato ai brasiliani nel finale del primo tempo, Sassá accende le speranze dei tifosi del Cruzeiro portando i suoi in vantaggio al 58′. Le incertezze di Rossi tra i pali fanno correre più d’un pericolo al Boca, che però tira un sospiro di sollievo quando al 94′ Pavón chiude il discorso qualificazione segnando il gol del pareggio.

Sarà quindi Argentina-Brasile per decidere quali saranno le finaliste. Potremmo avere il Superclásico, un derby tutto brasiliano o un’altra sfida “mista”.

RISULTATI

River Plate-Independiente  3-1  47′ Scocco (R), 55′ Romero (I), 69′ Quintero (R), 85′ Borré (R)  (and. 0-0)
Grêmio-Atlético Tucumán  4-0  36′ Luan, 45′ rig. Cícero, 53′ aut. Sánchez, 90′ rig. Jael  (and. 2-0)
Palmeiras-Colo Colo  2-0  37′ Dudu, 53′ rig. Borja  (and. 2-0)
Cruzeiro-Boca Juniors  1-1  58′ Sassá (C), 90’+4 Pavón (B)  (and. 0-2)

SEMIFINALI (Andata 23/24 ottobre – Ritorno 30 Ottobre/1 novembre)

River Plate-Grêmio
Boca Juniors-Palmeiras

Condividi
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.