PSV Eindhoven-Inter: precedenti, statistiche e curiosità

Dopo un avvio di stagione particolarmente difficile l’Inter è uscita prepotentemente dalle sabbie mobili con 4 vittorie nelle ultime 4 partite tra coppa e campionato. I nerazzurri hanno risalito la china in Serie A e sono ora al terzo posto. Il PSV Eindhoven domina l’Eredivisie con 7 successi in altrettante gare e le seconde sono già staccate di 5 lunghezze. I nerazzurri hanno ottenuto una vittoria fondamentale nella prima giornata del girone B contro il Tottenham, mentre il PSV è andato incontro a una prevedibile sconfitta al Camp Nou contro il Barcellona, sotto i colpi di un Messi in serata buona.

ULTIMI 5 PRECEDENTI:
2007-2008 Gir. Champions League – PSV-Inter 0-1 64′ Cruz (I)

VITTORIE CON MAGGIOR SCARTO:

RISULTATO PIÙ FREQUENTE:

PARTITA CON IL MAGGIOR NUMERO DI GOL:

ULTIMO PRECEDENTE DEL PSV IN CASA CONTRO UN’ITALIANA:
2013-2014 Spareggi Champions League – PSV-Milan 1-1 15′ El Shaarawy (M), 60′ Matavž (P)

ULTIMO PRECEDENTE DELL’INTER IN TRASFERTA CONTRO UN’OLANDESE:
2010-2011 Gir. Champions League – Inter-Twente 1-0 55′ Cambiasso (I)

STATISTICHE PSV-INTER (PSV IN CASA)
Giocate: 1
Vittorie PSV: 0
Pareggi: 0
Vittorie Inter: 1
Gol PSV: 0
Gol Inter: 1

STATISTICHE PSV-INTER (TOTALI)
Giocate: 2
Vittorie PSV: 0
Pareggi: 0
Vittorie Inter: 2
Gol PSV: 0
Gol Inter: 3

STATISTICHE DEL PSV CONTRO LE ITALIANE
Giocate: 24
Vittorie PSV: 9
Pareggi: 5
Vittorie squadre italiane: 10
Gol PSV: 26
Gol squadre italiane: 28

STATISTICHE DELL’INTER CONTRO LE OLANDESI
Giocate: 19
Vittorie Inter: 8
Pareggi: 6
Vittorie squadre olandesi: 5
Gol Inter: 23
Gol Squadre olandesi: 17

L’Inter ha la possibilità di affacciarsi al doppio confronto con il Barcellona a punteggio pieno e sarebbe l’ideale per provare a giocarsi le proprie carte in ottica qualificazione. Un’ulteriore sconfitta taglierebbe fuori quasi definitivamente il PSV Eindhoven, che poi se la dovrebbe giocare nella doppia sfida con il Tottenham. Non sarà una gara semplice per i nerazzurri al Philips Stadium ma la squadra di Spalletti ha dimostrato di essere sul pezzo e ha inserito nel suo motore anche il talento di Lautaro Martínez: puntiamo sull’X2, aggiungendo anche l’Under 3.5.

 

Condividi
Nasce nel 1987 a Udine, gioca a calcio da quando ha 6 anni. Laureato in Relazioni Pubbliche e Comunicazione Integrata per le Imprese e le Organizzazioni.