Primera División, 7/a giornata: il Racing non si ferma più; bene River, Boca e Huracán

In una giornata caratterizzata dalla pioggia (tre partite rinviate per impraticabilità dei campi), il Racing non si ferma e batte anche l’Argentinos Juniors. Alla Paternal finsice 2-0 con le reti di Cristaldo nel primo tempo e di Lisandro López su calci odi rigore a inizio ripresa. Sei vittorie, un pareggio, nessuna sconfitta e tredici gol fatti contro appena due subiti. Coudet ha dato a una squadra forte la consapevolezza di esserlo e ora il Racing si presenta al big match della Bombonera con un’occasione gigantesca: portare a nove i punti di vantaggio sul Boca Juniors.

Xeneizes che si rialzano dopo una settimana durissima iniziata male con la sconfitta contro il River e proseguita peggio con l’eliminazione dalla Copa Argentina per mano del Gimnasia. La reazione che volevano i tifosi è arrivata contro il Colón: 3-1 con reti di Magallán, Zárate su calcio di rigore e Tévez in una partita mai in discussione alla Bombonera. Ora però arrivano le prove della verità: prima ci sarà da difendere il risultato in Copa Libertadores in casa del Cruzeiro per centrare la semifinale, poi lo scontro al vertice col Racing in campionato.

Il River Plate intanto cavalca l’onda della vittoria nel Superclásico e passa sul campo del Lanús con un netto 5-1. Con tantissime riserve in campo, in vista della sfida contro l’Independiente in Copa Libertadores, la squadra di Gallardo va sotto per il gol in fuorigioco di Maciel, ma poi si scatena con Scocco, Lollo, De La Cruz e Palacios. River che resta così a sei punti di distanza dal Racing capolista.

La rivale del River in coppa, l’Independiente, continua invece a pareggiare. Anche contro il Tigre non arrivano i tre punti e la squadra di Holan è sempre più lontana dalle prime posizioni. Primi posti in cui resta al contrario l’Huracán. Il gol di Roa consente al Globo di battere anche il Belgrano (1-0) e di salire così al secondo posto con quattordici punti. Quarta vittoria consecutiva per la squadra allenata da Alfaro.

IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA – Andrés Roa (Huracán). Straordinario l’impatto del centrocampista colombiano sul campionato. Arrivato quest’estate dal Deportivo Cali, Roa è diventato subito fondamentale nello schieramento di Alfaro e la partita contro il Belgrano ne è stata la conferma. Oltre ad aver dato geometrie al reparto, Roa ha infatti segnato l’unica rete della partita con una splendida azione: pallone rubato a centrocampo, progressione palla al piede e tiro sotto l’incrocio dei pali. Il classe 1993 si sta facendo notare e la prossima stagione potrebbe ricevere qualche chiamata importante se dovesse continuare su questi livelli.

PRIMERA DIVISIÓN — 7/a giornata 

Venerdì

Independiente-Tigre  0-0
Lanús-River Plate  1-5  17′ Maciel (L), 28′ Scocco (R), 53′ aut. ibañez (R), 58′ Lollo (R), 64′ De La Cruz (R), 71′ Palacios (R)
Rosario Central-San Martín (SJ)  RINVIATA

Sabato

San Lorenzo-Atlético Tucumán  RINVIATA
Estudiantes-Newell’s Old Boys  RINVIATA
Argentinos Juniors-Racing  0-2  31′ Cristaldo, 50′ rig. López

Domenica

Patronato-Talleres  2-1  12′ Bustos (T), 14′ rig. Sperduti (P), 73′ Barcelo (P)
Unión-Gimnasia  1-0  40′ Zabala
Belgrano-Huracán  0-1  31′ Roa
Boca Juniors-Colón  3-1  16′ Magallán (B), 36′ rig. Zárate (B), 80′ Tévez (B), 87′ Bueno (C)

Lunedì

Godoy Cruz-Defensa y Justicia  0-1  4′ Togni
Vélez-Aldosivi  2-0  68′ Vargas, 79′ Salinas
San Martín (T)-Banfield  1-1  36′ Giménez (S), 88′ Calello (B)

CLASSIFICA PRIMERA DIVISIÓN ARGENTINA

Condividi
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.