Rugby, Zebre sconfitte in casa. Nel Top12 prima battuta d’arresto per il Calvisano

Fine settimana negativo per le squadre italiane impegnate nel Top14. Ieri Treviso aveva perso di misura in casa degli scozzesi dell’Edimburgo con il punteggio di 31-30, oggi invece a cadere, stavolta tra le mura amiche, sono state le Zebre. Al Lanfranchi di Parma hanno ceduto agli Ospreys 8-22. Una gara che i gallesi hanno messo subito in discesa grazie ai calci piazzati di Davies e alla meta di Morgan. Per la squadra di coach Bradley il calcio piazzato di Canna e la meta di Tuivaiti hanno reso la sconfitta meno amara.

Sorprese nel Top12 italiano. Il Calvisano rimedia la prima sconfitta della stagione perdendo sul campo del San Donà 17-14: a decidere la gara è la meta di Derbyshire a sette minuti dal termine per il sorpasso decisivo dei veneti nei confronti degli ospiti. In attesa del posticipo del Petrarca Padova, in campo domani alle 16 in casa del Viadana, in testa alla classifica sale solitario a sorpresa il Valorugby Emilia; la compagine emiliana trova il terzo successo di fila dopo aver espugnato il campo dell’altra compagine patavina, il Valsugana, con il punteggio di 26-42. Vittoria in extremis anche per le Fiamme Oro vittoriose in casa contro i Medicei 15-14: merito del piazzato di Ambrosini al 77′.

Penultima giornata nel Rugby Championship. Il Sudafrica, protagonista due settimane con il successo sul campo degli All Blacks, vince in casa contro l’Australia 23-12. Gli Springbooks sono partiti alla grande nei primi 20′ con due mete, ma alla mezz’ora è arrivata la risposta australiana. Prima dell’intervallo due punizioni di Pollard portano il risultano sul 20-12. In avvio di ripresa ancora Pollard allunga sul +11 che conclude il risultato. Domani in campo la Nuova Zelanda per cancellare l’umiliazione della sconfitta nella giornata passata.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.