Formula 1, Gp Singapore: Hamilton vince e allunga ancora su Vettel

In una delle gare più tranquille della stagione, Lewis Hamilton vince senza troppe difficoltà a Singapore. Bene Max Verstappen, che chiude sul secondo gradino del podio dopo un’ottima prestazione e a un pit stop magistrale, che gli ha permesso di superare Sebastian Vettel, terzo al traguardo – il tedesco perde altri 10 punti in classifica, e il divario da Hamilton sale a 40 lunghezze. Gara scialba per gli altri piloti dei 3 top team: Bottas, Raikkonen e Ricciardo chiudono una gara anonima e senza sussulti rispettivamente in quarta, quinta e sesta posizione.

Anche stavolta, come successo lo scorso anno, un incidente al via causa l’uscita in pista della safety car: in questo caso solo le due Force India di Perez (protagonista in seguito di una brutta manovra su Sirotkin, che gli causerà un drive through) e Ocon, con quest’ultimo costretto al ritiro. A parte questo, la corsa non regala grandi emozioni, se non qualche lotta a centro gruppo, che ha dato non poche difficoltà ai piloti in testa nelle fasi di doppiaggio, Hamilton in primis. Soltanto sette i piloti a pieni giri: da sottolineare la buona prova di Alonso, che porta la McLaren a punti grazie al suo settimo posto; in zona punti chiudono anche Sainz, Leclerc e Hulkenberg, bene anche Ericsson, appena fuori dalla top 10, e Vandoorne, dodicesimo.

Condividi
Vicentino, classe '96, calcisticamente legato al Vicenza e al Southampton, appassionato di (quasi) tutto ciò che è sport, di tecnologia e del buon cibo. Aspira a fare della propria passione un lavoro.