Copa Libertadores, ottavi di finale – Boca Juniors, Palmeiras e Cruzeiro volano, Corinthians ko

Andiamo con ordine e partiamo dalla sorpresa di queste partite di andata degli ottavi di finale di Copa Libertadores. A La Plata l’Estudiantes mette in grande difficoltà il Grêmio campione uscente battendolo 2-1. La “mistica” del Pincha spinge gli argentini, già in vantaggio al 9′ grazie allo splendido tiro a giro dal limite dell’area di Apaolaza. Al 38′ Campi raddoppia svettando di testa sui difensori brasiliani, ma quando sembra tutto perfetto per i padroni di casa, ecco che il Grêmio ritrova la speranza. Kannemann infatti al secondo tentativo in rapida successione riesce a battere Andujár e ad accorciare le distanze prima dell’intervallo. Nella ripresa l’Estudiantes resta in inferiorità numerica per l’espulsone di Zuqui, ma riesce comunque a resistere. A Porto Alegre i campioni in carica dovranno quindi vincere per restare in corsa.

Cade anche un’altra delle grandi favorite. Il Corinthians, campione del Brasile in carica, gioca una partita a tratti inguardabile e perde 1-0 a Santiago contro il Colo Colo. I cileni, ricevuti come sempre dall’accoglienza da brividi creata dai propri tifosi, creano diverse occasioni da gol prima di passare in vantaggio. La rete che fa esplodere il Monumental arriva al 38′, quando Carmona batte Cássio con u tiro dal limit dell’area. La sezione del Corinthians non arriva, anzi al 54′ Gabriel “prende” il secondo cartellino giallo lasciando i suoi compagni in inferiorità numerica. Il Colo Colo comunque non riesce a raddoppiare e i brasiliani così tengono vive le possibilità di ribaltare il risultato a São Paulo.

Il Boca Juniors invece sfrutta nel migliore dei modi il sorteggio che gli aveva dato in dote la più debole delle prime classificate della fase ai gironi. Alla Bombonera il Libertad esce sconfitto 2-0, risultato che sta fin stretto ai gialloblù. Nel primo tempo infatti i paraguaiani raramente superano la metà campo e vengono puniti prima da Ábila, bravo a risolvere di potenza una mischia in area, e poi da Zárate, protagonista di uno splendido slalom prima di infilare il pallone in rete. I migliori in campo della sfida sono stati proprio l’ex giocatore della Lazio, arrivato tra mille polemiche dal Vélez (aveva giurato che la squadra in cui era cresciuto sarebbe stata l’unica per cui avrebbe giocato in Argentina), e Cardona, finalmente grande protagonista sul rettangolo di gioco e non fuori. Barros Schelotto può dormire tranquillo in vista del ritorno in programma ad Asunción e iniziare a studiare il Cruzeiro.

Infatti la Raposa ha di fatto ipotecato anch’essa il passaggio ai quarti andando a vincere 2-0 contro il Flamengo al Maracaná. I rossoneri sono poco efficaci in attacco, l’esatto contrario dell’unidici di Belo Horizonte. Il Cruzeiro infatti concretizza le poche occasioni da gol costruite e con le reti di De Arrascaeta (sale male la difesa del Flamengo) nel primo tempo e di Thiago Neves nella ripresa zittiscono il Maracaná.

Nessun gol nel derby argentino tra Racing e River Plate al Cilindro, con la squadra di Gallardo “costretta” a giocare in dieci uomini tutto il secondo tempo per l’espulsione per somma di ammonizioni di Ponzio. La ripresa è stata così un assedio del Racing, che ha però trovato in Armani il solito muro invalicabile.

La settimana perfetta per le squadre argentine è completata dall’Atlético Tucumán, che si conferma devastante quando gioca in casa: sei vittorie, due pareggi e una sola sconfitta nella sua recente storia in Copa Libertadores. A cadere all’Estadio Monumentale José Fierro questa volta è l’Atlético Nacional. Un clamoroso errore di Monetti spalanca la strada al gol del vantaggio di Díaz, che deposita in rete il pallone incredibilmente passatogli dall’ex portiere del Gimnasia. Il Decano attacca anche nel secondo tempo e al 71′ trova il 2-0: Díaz colpisce la traversa, ma sulla ribattuta Acosta di testa segna il raddoppio. A Medellín servirà un’impresa all’Atlético Nacional per raggiungere i quarti di finale.

Passaggio ai quarti che è invece solo una formalità per il Palmeiras, che si impone 2-0 in Paraguay sul Cerro Porteño. Troppo forti i brasiliani per i padroni di casa, trafitti dalla doppietta di uno scatenato Borja (molto bello anche l’assist di Moisés per la seconda rete). In un Defensores del Chaco tutto esaurito a festeggiare così la squadra di Scolari.

Il 22 agosto si giocherà la sfida tra Independiente e Santos, posticipata perché gli argentini erano impegnati nella Coppa Suruga Bank (trofeo in palio tra le vincitrici della Copa Sudamericana e della J. League Cup), in cui l’8 agosto hanno sconfitto 1-0 il Cerezo Osaka in Giappone.

RISULTATI (ritorno 29-30-31 agosto)

Estudiantes-Grêmio  2-1  9′ Apaolaza (E), 38′ Campi (E), 44′ Kannemann (G)
Boca Juniors-Libertad  2-0  7′ Ábila, 43′ Zárate
Flamengo-Cruzeiro  0-2  10′ De Arrascaeta, 78′ Thiago Neves
Colo Colo-Corinthians  1-0  38′ Carmona
Racing-River Plate  0-0
Atlético Tucumán-Atlético Nacional  2-0  7′ Díaz, 71′ Acosta
Cerro Porteño-Palmeiras  0-2  47′, 71′ Borja
Independiente-Santos 22 agosto

Condividi
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.