Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli sugli specialisti su punizione

Non è proprio come un calcio di rigore, ma ci sono alcuni battitori da calcio piazzato che, quando sistemano la sfera e inquadrano barriera e specchio, spesso trovano il +3. Quest’anno, tra l’altro, assisteremo all’imperdibile spettacolo dei preparativi diretto da Cristiano Ronaldo, ma il portoghese non è l’unico: Dybala, Pjanić, Kolarov, Luis Alberto e tanti altri, statisticamente, hanno più possibilità di centrare il bonus perché si presentano spesso alla battuta delle punizioni. Ecco chi sono, secondo le previsioni della vigilia, i principali tiratori scelti delle venti squadre della Serie A.

LA GUIDA COMPLETA CON I CONSIGLI PER L’ASTA

I MIGLIORI NELLA SCORSA STAGIONE – La Juventus è stata la squadra che ha segnato più reti su calcio piazzato nello scorso campionato. Con cecchini come Dybala e Pjanić, d’altronde, è anche normale che sia così. E figuriamoci ora che nell’arco di Max Allegri c’è anche la freccia più preziosa su palla inattiva: Cristiano Ronaldo. Al secondo posto l’Inter, seguita dalla Lazio e, a sorpresa, dal Bologna. Rendimento sempre elevato per quei calciatori che ormai ci hanno abituato a gesti balistici su calcio piazzato: Iličić, Gómez, Birsa, Politano, Luis Alberto, Çalhanoğlu, Suso, Insigne, Ljajić e de Paul sono delle vecchie conoscenze per chi ha fatto il fantacalcio nello scorso campionato. Ma la massima serie quest’anno si arricchisce di nuovi artisti del settore: oltre al già citato CR7, ammireremo le punizioni di Pasqual (si tratta di un ritorno per lui), di Ciano, di Srna, di Correa e di Pastore. Ce n’è per tutti i gusti, insomma, quindi ricordatevi di questa particolare abilità durante l’asta.

GLI SPECIALISTI SU PUNIZIONE DELLE VENTI SQUADRE DI SERIE A

Atalanta: Iličić, Gómez, de Roon;
Bologna: Pulgar, Džemaili, Palacio;
Cagliari: Srna, João Pedro, Lykogiannis;
ChievoVerona: Birsa, Giaccherini, Radovanović;
Empoli: Pasqual, Bennacer, Zajc;
Fiorentina: Veretout, Chiesa, Biraghi;
Frosinone: Ciano, Dionisi, Maiello;
Genoa: Veloso, Rômulo, Bessa;
Inter: Politano, Candreva, Brozović;
Juventus: Ronaldo, Pjanić, Dybala;
Lazio: Luis Alberto, Milinković-Savić, Correa;
Milan: Çalhanoğlu, Suso, Bonaventura;
Napoli: Insigne, Mertens, Callejón;
Parma: Ciciretti, Štulac, Siligardi;
Roma: Kolarov, Pastore, Ünder;
Sampdoria: Ramírez, Praet, Caprari;
Sassuolo: Berardi, Sensi, Boateng;
SPAL: Viviani, Antenucci, Kurtić;
Torino: Ljajić, Iago Falque, Berenguer;
Udinese: de Paul, Mandragora, Balić.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.