Fantacalcio Serie A 2018/19: alla scoperta di… Matteo Pessina

Nome: Matteo Pessina
Soprannome:
Nazionalità: Italia
Età: 21
Altezza: 183 cm
Nazionale: sì (Under 21)
Piede: sinistro
Ruolo principale: centrocampista centrale
Eventuali altri ruoli: trequartista
Valutazione calciomercato: 2 milioni
La nostra fanta-valutazione: ***

LA GUIDA COMPLETA CON I CONSIGLI PER L’ASTA

 

CARATTERISTICHE TECNICHE – Sul sentiero tracciato da Bryan Cristante. Pessina sembra proprio destinato a ripercorrere il cammino del neo romanista. Teoricamente, è ancora un centrocampista centrale che si equivale nella doppia fase di interdizione e proposizione del gioco. Ma, potenzialmente, data la sua attitudine agli inserimenti offensivi e i suoi piedi educati (soprattutto quello mancino) potrebbe diventare devastante (nel senso positivo del termine) se impiegato da trequartista alle spalle di due punte. E Gasperini lo ha già impiegato a Sarajevo in quel ruolo con risultati nettamente soddisfacenti.

LA CARRIERA – Pessina cresce nel settore giovanile del Monza, città che gli dà i natali il 21 aprile 1997, per trasferirsi in quello del Milan nel 2015. I rossoneri lo girano subito in prestito in Lega Pro, ma sia a Lecce che a Catania il campo lo vede poco. Nell’estate del 2016 nuovo prestito in terza serie, questa volta a Como. E con i lariani Pessina si scrolla di dosso ogni timidezza calcistica. Impiegato sia da mediano che da trequartista dal tecnico Fabio Gallo, realizza ben 9 reti con il prezioso contorno di 3 assist. L’anno successivo Gallo va a La Spezia in Serie B e come primo rinforzo chiede proprio Pessina, passato nel frattempo all’Atalanta nell’ambito dell’affare Conti. Il tecnico viene accontentato e il monzese non delude le aspettative: impiegato da mezzala nel suo 4-3-3, Pessina gioca 38 partite, segnando 2 reti con 3 assist all’attivo. Ora il passaggio nelle fila della Dea.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Attualmente, Pessina nell’undici base dovrebbe rappresentare la prima alternativa a uno tra de Roon e Freuler in mediana e a Pašalić come trequartista. Quindi, teoricamente non parte titolare. Ma vi è un altro fattore da considerare: Gasperini si sta opponendo fermamente alla sua cessione in prestito. Segno che in Pessina ha visto delle qualità che lo rendono degno di far parte della rosa dell’Atalanta. E dato che il tecnico è uno che di giovani da lanciare se ne intende, se vi siete già assicurati 3-4 calciatori titolari nella vostra squadra e avete voglia di fare una scommessa, beh, il nome di Pessina deve essere collocato in cima alla lista.

 

Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.