Fantacalcio Serie A 2018/19: alla scoperta di… Emre Can

Nome: Emre Can
Soprannome: Skipper
Nazionalità: Germania/Turchia
Età: 24
Altezza: 186 cm
Nazionale: 
Piede: destro
Ruolo principale: mediano, centrocampista centrale
Eventuali altri ruoli: difensore centrale, esterno sinistro, esterno destro, trequartista
Valutazione calciomercato: 30 milioni
La nostra fanta-valutazione: ****

LA GUIDA COMPLETA CON I CONSIGLI PER L’ASTA

CARATTERISTICHE TECNICHE – La polivalenza è il suo pregio principale. Vero e proprio tuttocampista, il tedesco di chiare origini turche è il nuovo jolly al servizio di Allegri e della Juventus. Nasce come mediano davanti alla difesa, predilige giocare in mezzo al campo (anche nel ruolo di mezzala), ma in carriera è stato adattato un po’ ovunque: sulle fasce, come difensore centrale e, addirittura, come trequartista. Giocatore dotato dunque di grande intelligenza tattica e di una ottima tecnica di base, paga forse un pizzico in agilità, anche perché ha un fisico importante dalla sua. Calcisticamente siamo di fronte a un centrocampista prevalentemente difensivo, ma i numeri della sua carriera ci dicono che può rivelarsi prezioso anche dal punto di vista fantacalcistico (26 gol e 19 assist in nove anni).

LA CARRIERA – Le prime esperienze da calciatore professionista risalgono al 2009, quando Emre Can esordisce con le giovanili del Bayern Monaco prima e con la squadra riserve poi. Per il debutto in prima squadra, invece, bisognerà attendere la stagione 2012/13: 7 presenze e 1 gol, impreziosite dalla vittoria del titolo tedesco e di una Champions da attore non protagonista. L’anno al Bayer Leverkusen, che fa da preludio all’esperienza inglese, è forse l’anno della definitiva consacrazione: 39 presenze e 4 gol con le aspirine, che gli valgono la chiamata dei Reds. Quattro stagioni da titolare con il Liverpool e la conquista della maglia della Nazionale tedesca, con la quale Emre Can gioca 20 partite, realizzando una rete e vincendo la Confederations Cup del 2017. Ora l’approdo alla Juventus a parametro zero: il ventiquattrenne dovrà sgomitare per trovare spazio nello scacchiere di Allegri, ma è uno che da questo punto di vista ha le spalle belle larghe.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Non è un giocatore per il quale fare follie. Ci spieghiamo: non è ai livelli di Perišić o di Milinković-Savić, ma chiaramente è da prendere, sempre che l’asta non salga troppo. Con Khedira, Matuidi, Marchisio, Bentancur e Pjanić non ha il posto assicurato, ma uno con la sua duttilità, di fatto, giocherà tanto. E siamo sicuri che regalerà anche qualche gioia in termini di bonus. Inserimenti, assist, tiro: in carriera ha dimostrato di poter essere pericoloso anche in fase offensiva e certamente si confermerà anche nella nostra Serie A. La valutazione di 19 milioni nella lista di Fantagazzetta, tra l’altro, rende merito a un giocatore che, se acquistato a cifre normali, può rivelarsi un ottimo colpo.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.