FNL, 3°Giornata: il Tom’ Tomsk conquista la vetta solitaria, primi punti per il Luch Vladivostok

Avvio di stagione esaltante per i siberiani, che dopo qualche anno di oblio vogliono tornare nella massima serie. Continua a deludere invece il Baltika, partito con ambizioni importanti.

Cinque gol fatti, zero subiti. E primato in classifica. Dopo la promozione dell’Enisey, che ha riportato la Siberia in RPL ponendo fine a diverse stagioni di assenza (nel 2010 ci fu addirittura il derby tra Tom’ e Sibir’), il Tom’ Tomsk non vuole essere da meno. Il calendario, adesso, può aiutare le velleità di fuga, con ben quattro incontri consecutivi in casa che si aggiungono al successo ottenuto in questo turno col Rotor. Tre di questi contro altrettante compagini al momento in fondo alla classifica, ovvero Armavir, Zenit 2 e Baltika. E’ proprio la squadra di Kaliningrad, guidata da Valery Nepomnyaschnij, storica bandiera, curiosamente, del Tom’, la maggiore delusione del torneo, almeno fino a questo momento. L’obiettivo dichiarato era la promozione ma nel mese di luglio sono arrivate tre sconfitte, appesantite da nove gol subiti. E agosto, con due immediate trasferte in oriente, difficilmente coinciderà con una svolta.

Mancano l’appuntamento con il terzo successo Shinnik e Tambov. I nerazzurri agguanto il pari grazie all’immortale Eldar Nizamutdinov, i secondi, al rientro nel proprio stadio dopo alcuni lavori, non riescono a sfondare la difesa del Nizhnij Novgorod. Comincia a ingranare anche l’Fc Sochi, che a breve dovrebbe utilizzare per le gare casalinghe lo stadio Fisht, adoperato durante i Mondiali, mentre il Mordovia cade un po’ a sorpresa per mano di un Krasnodar 2 che sta dimostrando di poter competere in questa categoria. Discorso opposto per un’altra squadra del sud, l’Armavir, ancora a secco di punti e di gol: nemmeno il ricorso per annullare il risultato della prima giornata con lo SKA è andato a buon fine. Si sblocca invece il Luch, agevolato anche dall’uomo in più per un’ora di gioco, in attesa che si sbrogli la questione “coreana”: tre giocatori provenienti dal vicino paese asiatico, infatti, sono in attesa di terminare il servizio militare per ottenere il visto e difendere i colori gialloblu.

FNL, 3°GIORNATA

Mordovia Saransk-Krasnodar 2 1-2 36’ Utkin, 48’ Rig. Yatchenko, 52’ Obukhov (M)

Chertanovo-Baltika Kaliningrad 3-1 32’ Dzalamidze (B), 73’ Rig. Zinkovsky, 80’ Sarveli, 88’ Majrovic

Fc Sochi-Khimki 3-2 19’ Barsov, 27’ Sanaya, 49’ Rig. Petrusev (K), 51’ Burmistrov, 96’ Rig. Petrusev (K)

Avangard Kursk-Fakel Voronezh 1-0 22’ Akbashev

Luch Vladivostok-Zenit 2 1-0 10’ Gordienko

Shinnik Yaroslavl-Spartak 2 1-1 33’ Nimeli, 54’ Nizamutdinov (Sh)

SKA Khabarovsk-Sibir’ Novosibirsk 1-1 19’ Kireenko (Si), 93’ Rig. Kazankov

Tom’ Tomsk-Rotor 2-0 31’ Kalinskij, 62’ Tlupov

Tyumen’-Armavir 1-0 42’ Lauk

Tambov-Fc Nizhnij Novgorod 0-0

CLASSIFICA

Tom’ Tomsk 9, Chertanovo 7, Shinnik Yaroslavl 7, Tambov 7, Tyumen’ 6, Fc Sochi 6, SKA Khabarovsk 5, Fc Nizhnij Novgorod 5, Krasnodar 2 5, Spartak 2 5, Mordovia Saransk 4, Avangard Kursk 4, Rotor 4, Khimki 3, Luch 3, Sibir’ 2, Zenit 2 0, Fakel Voronezh 0, Armavir 0, Baltika Kaliningrad 0.

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan.