FNL, 1°giornata: esordio ok per SKA (con riserva) e Tambov, delude il Baltika

Neanche una quarantina di ore dopo il successo della Francia la Russia calcistica si è già rimessa in moto, festeggiando l’avvio ufficiale della nuova stagione. La prima giornata di FNL (First National League, la serie B) si è conclusa con alcuni risultati inaspettati, preparando il campo per un torneo che si preannuncia, come d’abitudine, molto equilibrato ed imprevedibile.

Il primo fischio d’inizio è arrivato dall’estremo Oriente, quando a Vladivostok e a Khabarovsk è stato messo in gioco il primo pallone. Lo SKA, al ritorno dopo lo storico debutto nella massima serie, non ha avuto grossi problemi con un Armavir apparso ancora inadeguato per la categoria. La grande rimonta nello scorso finale di stagione sull’Afips, superato di un solo punto, ha complicato la preparazione estiva degli uomini di Papikyan, anche se la rosa (ieri erano ben nove, tra i titolari, i giocatori presenti anche in PFL) è sulla carta modesta e la salvezza si presenta come un obiettivo complicato, soprattutto in un torneo con così tante retrocessioni. Una distrazione dello SKA, però, potrebbe sovvertire il netto risultato del campo: l’Armavir ha effettuato un reclamo ufficiale contestando la presenza nella distinta di gara di Iralyj Kvekveskiri, espulso nell’ultimo turno della scorsa PFL con la casacca dell’Ararat. Il regolamento sembra essere dalla loro parte, anche se i commi in questione non sono scevri da interpretazioni variegate.

Pomeriggio negativo per i cugini dello SKA, ovvero quelli del Luch, che hanno perso in casa con l’ambizioso Khimki, nonostante l’uomo in più. Per gli uomini di Igor Shalimov è andato a segno Aleksandr Dimidko. Vincono i siberiani del Tom’ Tomsk e il Tambov, reduce dallo spareggio promozione disputato con l’Amkar, mentre nella riedizione della semifinale di Coppa di Russia di pochi mesi fa lo Shinnik si prende la rivincita sull’Avangard Kursk. Tonfo clamoroso del Baltika di Valery Nepomnyaschnij a Tyumen’, alle porte della Siberia, dove si giocherà anche Enisey-Zenit a fine mese. Inizio in sordina per le compagini del sud: il Krasnodar 2 rimedia un buon punto in pieno recupero mentre il cammino dell’Fc Soci, che ha sostituito la Dinamo San Pietroburgo (anche se molti siti di livescoring e scommesse ne erano all’oscuro fino all’inizio della gara), parte con una sgradevole sconfitta tra le mura amiche con lo Spartak 2. Risultato prestigioso per il Chertanovo, formazione neopromossa dall’età media bassissima, contro il glorioso Rotor, mentre merita una menzione a parte la sfida tra Mordovia e Fc Nizhnij Novgorod: tralasciando il pirotecnico 2-2 finale a Saransk si continua a respirare l’aria positiva del Mondiale e due settimane dopo la venuta di Cristiano Ronaldo una città non così affamata di calcio riesce a portare nel proprio impianto 26.000 spettatori. E, nonostante una storia recente di buonissimo livello, sono una semplice neopromossa.

FNL, 1° GIORNATA

SKA Khabarovsk-Armavir  3-0  17′, 34′ Bazelyuk, 50′ Nenakhov
Tom’ Tomsk-Fakel Voronezh  2-0  13′, 88′ Kukharchuk
Luch Vladivostok-Khimki 0-1  70′ Dimidko
Tyumen’-Baltika  4-1  6′ Maloyan (T), 42′, 44′ Botinov (T), 49′ Dyadyun (B), 62′ Rig. Kryuchkov (T)
Mordovia Saransk-Fc Nizhnij Novgorod  2-2  13′ Simanov (N), 26′ Obukhov (M), 79′ Xajrullov (N), 87′ Adaev (M)
Fc Sochi-Spartak Mosca 2  0-1  65′ Rig. Panteleev
Krasnodar 2-Sibir’ Novosibirsk  1-1  8′ Zhitnev (S), 94′ Borodin (K)
Zenit 2-Tambov  1-2  12′ Chernyshov (T), 87′ Appaev (T), 91′ Ivanov (Z)
Avangard Kursk-Shinnik Yaroslavl  1-2  2′ Steshin (S), 27′ Rig. Kasyan (A), 56′ Geloyan (S)
Chertanovo-Rotor  1-1  19′ Myazin (R), 52′ Rig. Zinkovskij (C)

CLASSIFICA

Tyumen’ 3, SKA Khabarovsk 3, Tom’ Tomsk 3, Tambov 3, Shinnik Yaroslavl 3, Spartak Mosca 2 3, Khimki 3, Fc Nizhnij Novgorod 1, Mordovia Saransk 1, Rotor 1, Sibir’ 1, Chertanovo 1, Krasnodar 2 1, Zenit 2 0, Avangard Kursk 0, Fc Soci 0, Luch 0, Fakel Voronezh 0, Baltika 0, Armavir 0.

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan.