FantaRussia 2018, il Fantacalcio dei Mondiali: i Top 4 delle semifinali

Vediamo quali sono stati i quattro migliori giocatori, ruolo per ruolo, dopo le semifinali dei Mondiali di Russia 2018.

Porta – Hugo Lloris (Francia): l’unico portiere delle quattro squadre protagoniste delle semifinali a essere riuscito a mantenere la porta inviolata. E questo basta e avanza per far sì che sia lui il numero uno fra i portieri. Se si aggiunge, poi, che è persino risultato decisivo con alcune parate (specialmente su Alderweireld e De Bruyne), il gioco è fatto. Voto netto dunque che va dal 6.5 rilasciato dal nostro Francesco Moria e dalla redazione di Fantagazzetta, al 7 della Gazzetta.

Difesa – Samuel Umtiti (Francia): un’incornata di testa che vale la finale di un Mondiale. Già, perché a conti fatti quel gol è a dir poco pesante, considerato che la gara era inchiodata sullo 0-0 e che il destino avrebbe potuto riservare ai Bleus qualche difficoltà in più. Eppure il centrale del Barça ha svettato su tutti, anticipando persino uno bravo nel gioco aereo come Fellaini e decretando di fatto l’eliminazione del Belgio. Pochi dubbi sulla valutazione da parte delle principali redazioni sportive: 7 pieno, più 3 punti di bonus.

Centrocampo – Ivan Perišić (Croazia): per circa un’ora quasi evanescente, poi decide di salire sugli scudi e di mandare la Croazia in finale dei Mondiali, per la prima volta nella storia. Il gol dell’1-1 è spettacolare, potremmo dire un gol “alla Perišić”: traversone di Vrsaljko dalla destra, il numero 4 croato mette le ali, anticipa Walker e batte Pickford. Come non bastasse, anche un palo e l’assist per il 2-1 di Mandžukić. Finalmente il marchio di Ivan il terribile su questo Mondiale. Voti stratosferici, naturalmente: 8 pieno pieno per il nostro Antonio Ioppolo, ma anche per Fantagazzetta, calciomercato.com ed Eurosport, più 4 punti di bonus che fanno del nerazzurro il top assoluto delle semifinali.

Attacco – Mario Mandžukić (Croazia): secondo gol per lui a Russia 2018 e che gol. Minuto 109, il croato della Juve raccoglie la spizzata di testa di Perišić e, giusto il tempo di coordinarsi, calcia di sinistro a incrociare sul secondo palo. Pickford battuto e battuta un’intera nazione, con la Croazia che va a giocarsi il titolo mondiale contro la Francia. Vero che i Vatreni sono specializzati nei calci di rigore, ma siamo sicuri che i tifosi a scacchi biancorossi ieri si sono evitati con molto piacere l’ennesima sofferenza finale. E pazienza per l’ammonizione, che non sporca una prestazione che va dal 6.5 rilasciato dall’inviato di MondoSportivo, al 7 di Fantagazzetta, Eurosport e Foxsports.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.