Il calciomercato femminile scalda i motori

443

Non è ancora finita una delle stagioni di calcio femminile più intense degli ultimi anni (sabato prossimo ci sarà lo spareggio tra Fiorentina e Tavagnacco per il posto in Champions League) che già le squadre di Serie A stanno dando vita ad alcuni movimenti di calciomercato.

La Fiorentina Women’s FC continua con la sua campagna dei rinnovi e comunica con grande soddisfazione il rinnovo della centrocampista Greta Adami che si lega alla Fiorentina con un accordo pluriennale.

La Juventus Women ha fatto due movimenti importanti: prima ha rinnovato fino al 2020 il contratto con il tecnico Rita Guarino e poi ha dato il benvenuto all’attaccante britannica Eniola Aluko, calciatrice nigeriana proveniente dal Chelsea FC che può vantare nel proprio palmares 3 Coppe del Mondo, 3 Coppe d’Europa e la partecipazione alle Olimpiadi di Londra 2012. .

La neopromossa C.F. Florentia ha invece comunicato ufficialmente che non sarà Ilic Lelli a guidare la squadra rossobianca nella prossima stagione sportiva: al suo posto la squadra toscana ha ingaggiato Stefano Carobbi, pistoiese classe 1964 che da giocatore ha militato nella Fiorentina e nel Milan di Arrigo Sacchi e che da allenatore, dopo le giovanili della Fiorentina, ha diretto Fiesole Caldine e Colligiana. Oltre all’allenatore la Florentia ha ingaggiato il difensore centrale tedesco classe 1994 Tamar Dongus proveniente dal TSG 1899 Hoffenheim, squadra che milita in Bundesliga.

Dopo due stagioni alla guida dell’Atalanta Mozzanica, mister Elio Garavaglia lascia la panchina nerazzurra. Queste le sue parole: “Dopo 2 annate ricche di grandi emozioni e soddisfazioni sportive, con 86 punti in totale conquistati, finisce la mia avventura a Mozzanica. Rimarranno sicuramente nel mio cuore tanti ricordi indelebili. Il primo ringraziamento lo rivolgo alla presidentessa Sarsilli e alla sua Famiglia e a tutti i dirigenti e al mio staff”.

Altro addio in panchina in casa del Sassuolo Femminile dove Federica D’Astolfo ha deciso di lasciare l’incarico di allenatrice: La mia è stata una scelta di vita difficile e sofferta. Sento però il desiderio e il bisogno di fare e scoprire cose nuove di me. Inoltre vorrei fermarmi anche per studiare e portare a termine la mia Tesi universitaria. Non so se questa è una scelta definitiva o sarà solo un anno di pausa ma è la decisione che al momento mi sento di prendere. Vorrei spendere alcune parole per tutte le persone con le quali ho collaborato in questi anni e per le emozioni condivise. Il mio pensiero va in primis alla famiglia Squinzi, alla Presidentessa Betty Vignotto, All’A.D. Giovanni Carnevali, al Direttore Alessandro Terzi e a tutte le persone della Società, al mio Staff tecnico e a tutte le calciatrici che ho incontrato in questi anni. Abbiamo vissuto momenti belli e difficoltà tutti insieme come una grande famiglia. Se ci sarà il calcio nel mio futuro il Sassuolo sarà sicuramente la mia prima opzione perchè mi sono trovata benissimo sia dal punto di vista lavorativo che umano. Grazie a tutti!”.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.