Rugby, Tour 2018 – Le mete della selezione italiana allo Yamaha Júbilo [VIDEO]

Una selezione dell'Italia di rugby ha affrontato in amichevole lo Yamaha Jubilo (Giappone, Top League) in un No-cap match sabato 2 giugno. Il video con gli HL

L'Italia di rugby ha sconfitto in amichevole la squadra giapponese dello Yamaha Jubilo
Foto FB @ Federugby

Lo Yamaha Júbilo (in realtà ヤマハ発動機ジュビロ), fondato nel 1984, è uno dei club che partecipano alla Top League, il massimo campionato rugbistico giapponese.
Di proprietà della nota azienda motoristica e con sede presso lo Yamaha Motor Company di Iwata, la squadra si è prestata alla preparazione dell’Italrugby in vista della doppia sfida al Giappone nei test match di questa estate. Per l’occasione, nella sfida giocata al Nagano, U Stadium | Minami Nagano Sports Park Stadium, il commissario tecnico dell’Italia Conor O’Shea ha schierato una formazione scesa in campo come Italia XV, per un match non dava “caps” internazionali ma solide indicazioni verso le prossime sfide.

Netto il divario tra le due squadre, con gli azzurri capaci di andare oltre la linea di meta ben 8 volte; 19-52 il finale.

È stata una partita positiva sotto il profilo del risultato – racconta il tallonatore Ghiraldini –, e importante per iniziare questo tour con il piede giusto. Non era facile per tutta una serie di motivi, in primis per le condizioni meteo che ci trovavamo ad affrontare: dobbiamo ancora analizzare l’incontro, e sicuramente ci saranno molte cose da migliorare, ma era una buona opportunità per lo staff per vedere in campo tutti i convocati e ci sono state alcune buone indicazioni“.

«Certo non era un test-matchconclude il veterano – ma Yamaha Jubilo ha affrontato la gara con grande intensità, dimostrando specialmente nel primo tempo grande fisicità e velocità. La partita di Nagano è stata un’opportunità non trascurabile in vista dei due test-match contro il Giappone che ci attendono“.

Nel video, gli HL della sfida.



YAMAH JUBILO-ITALIA 19-52
Yamaha Jubilo: McGahan; Labuschagne, Miyazawa, Tahitua, Ito C.; Kiyohara (20’ st. Kobayashi), Yatomi (20’ st. Ikemachi); Horie, Yamaji, Tuiali’i; Helu, Odo (10’ st. Kuwano); Ito H. (20’ st. Nishimura), Hino (16’ st. Naka), Yamamoto (20’ st. Ueki).
Italia XV: Minozzi; Benvenuti (1’ st. Hayward), Bisegni, Morisi, Bellini (1’ st. Padovani); Allan (1’ st. Canna), Violi (32’ pt. Tebaldi, 20’ st. Palazzani); Steyn, Licata, Negri; Budd (1’ st. Biagi), Fuser (8’ pt. Zanni); Ferrari (26’ pt. Pasquali, 20’ st. Traorè), Ghiraldini (cap, 21’ pt. Bigi, 20’ st. Zilocchi), Lovotti (32’ pt. Zani). All.: O’Shea.
Marcatori: p.t. 2’ m. Kiyohara tr. McGahan (7-0); 11’ m. Violi (7-5); 12’ m. Minozzi tr. Allan (7-12); 21’ m. Horie tr. McGahan (14-12); 26’ m. Benvenuti tr. Allan (14-19); 34’ m. Yatomi (19-19); 40’ m. Bellini tr. Allan (19-26); s.t. 9’ m. Ruzza tr. Canna (19-33); 19’ m. Bisegni (19-38); 26’ m. Biagi tr. Canna (19-45); 35’ m. Negri tr. Canna (19-52).
Calci: McGahan 2/3; Allan 3/4; Canna 3/4.

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.