Real-Zidane, è addio. “Dopo tre Champions di fila, impossibile fare meglio”. Florentino: “Non ce lo aspettavamo” (VIDEO)

Conferenza stampa convocata a sorpresa da Zinedine Zidane: il tecnico ha annunciato il suo addio al Real Madrid. In mattinata, lungo confronto tra il tecnico e Florentino Pérez.

Zidane: “Credo sia ora di cambiare, non sarò l’allenatore del Real Madrid della prossima stagione. Penso che questa squadra deve continuare a vincere e ha bisogno di un cambio, dopo tre anni c’è bisogno di cambiare metodo di lavoro. Devo ringraziare tanto questo club e il Presidente per avermi dato la possibilità di allenare il Real Madrid. Sarò sempre grato al Real ma credo sia meglio per me, per tutti, cambiare, perciò ho preso questa decisione: non sarò l’allenatore del Real Madrid il prossimo anno. Grazie a tutti i tifosi, sia come allenatore che come giocatore mi hanno sempre appoggiato. Ho un rapporto speciale con loro. I calciatori necessitano di un cambio in panchina: sono loro che lottano in campo, la gente chiede sempre di più, è giusto che lavorino seguendo un progetto diverso, dopo tre anni con me. Sia chiaro che non è cambiato nulla rispetto a febbraio (quando dichiarò che si sentiva a casa al Real e che sperava di restare ancora per tanto tempo, ndr), credo solo che giorno dopo giorno ho capito sempre che a fine stagione sarebbe stato meglio cambiare. Non son stanco di allenare, è solo il momento di cambiare sia per me, sia per fare in modo che il Real continui a vincere. Per un calciatore, giocare nel Real è il top, per un allenatore anche. La Liga è straordinaria, giocarla e vincerla: quest’anno non è stato facile, per come sono andate le cose in campionato. Comunque non è un giorno triste per me: ok, non voglio proseguire, ma son contento per ciò che ho fatto. Dopo tre Champions League consecutive, impossibile fare meglio. Se mi rendo conto di non poter fare di più, non posso andare avanti”.

Florentino Perez: “Decisione inaspettata per tutti, rispettiamo Zidane, lo abbiamo rispettato come giocatore e come allenatore, gli saremo sempre grato, ma se ha preso questa scelta va rispettata. Quando ieri mi ha anticipato le sue sensazioni sono rimasto di sasso, però non posso fare altro che accettarlo. Questa sarà sempre la sua casa. Ovvio, nessuno era preparato per una notizia del genere. Ringrazio personalmente Zidane per il suo comportamento e il suo lavoro di questi anni, ora torniamo al lavoro, per continuare a tenere alto il livello del Real Madrid”.

La conferenza stampa dal canale Youtube ufficiale di Marca:

 

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoSportivo parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera.