Allsvenskan 9/a: all’AIK il derby con l’Hammarby, torna alla vittoria il Malmö

20

Nona giornata, per l’Allsvenskan, con un turno spalmato su ben 5 giorni: considerando che è previsto anche un turno infrasettimanale, ci saranno partite senza soluzione di continuità sino a giovedì 24 maggio. Giornata, questa, ricca di partite interessanti dal punto di vista tecnico anche se, su tutte, spiccava il derby di Stoccolma tra l’Hammarby capolista e l’AIK dietro a inseguire.

Il primo anticipo è stato quello tra Djurgården e Örebro, che ha visto la squadra di Stoccolma prevalere, con due reti segnate nella ripresa, da Kadewere al 67′, con una travolgente azione personale, e da Mrabti, nei minuti di recupero, con una precisa conclusione da fuori area.

Punti importanti, nella partita di venerdì, per il Brommapojkarna, che ha ottenuto, contro il Kalmar, la terza affermazione della stagione. Tutte casalinghe le vittorie, sinora, per i rossoneri di Stoccolma, che ottengono una boccata d’ossigeno importante per la classifica.

Sabato 19, pareggio invece, nella zona bassa della classifica, tra il Sirius e il Trelleborgs. Succede tutto nel primo tempo: al vantaggio ospite messo a segno da Horberg al 36′, risponde, dopo soli 3′, Pehrsson. Molto più combattuta la sfida tra il Sundsvall, una delle rivelazioni di questa prima parte di stagione, e l’Östersunds, che ha visto prevalere gli ospiti, passati in vantaggio per primi al 9′ con Edwards, e bravi a raddoppiare con Aiesh al 32′. La bella prestazione dell’ex Lugano Hallenius, autore di una doppietta (la seconda consecutiva, per un totale finora di 5 reti), non ha evitato la sconfitta ai suoi, bucati anche da Ghoddos nella ripresa.

Partita ricca di gol ed emozioni anche quella disputata al Nya Parken di Norrköping, tra i padroni di casa e il Dalkurd. Ospiti in vantaggio, infatti, con Ayaz all’8′, cui ha risposto Holmberg al 33′ trasformando un calcio di rigore. Nella ripresa, Peking avanti con Karlsson al 53′, raggiunti da Ceesay 6′ più tardi, per poi passare definitivamente in vantaggio con Thorarinsson al 72′ mettendo poi il risultato in cassaforte con Sktrabb all’82’.

La partita più importante della giornata è stata invece disputata ieri, ed era il derby di Stoccolma tra la capolista Hammarby e l’AIK, al secondo posto in classifica. Hanno vinto gli ospiti, con una rete di Elyonoussi all’80’, su rigore, concesso per un fallo su Sundgren, al termine di una partita ben giocata, con i gialloneri più pericolosi e i Bajen meno micidiali del solito sulle ripartenze.

Nell’altra partita della domenica, i campioni uscenti del Malmö hanno superato l’Häcken con due reti nella ripresa: in gol Rieks al 49′ e Rosenberg al 77′ su rigore. Nel finale, espulso El Kabir degli ospiti per doppia ammonizione.

Nel posticipo del lunedì, infine, Elfsborg e Göteborg hanno diviso la posta. In vantaggio i Blåvitt con Karaishvili al 63′, con una conclusione dal limite dell’area. Pareggio, in pieno recupero, da parte di Frick, con un colpo di testa da una punizione di Lundevall, agli ultimi istanti del recupero concesso dall’arbitro.

Allsvenskan 2018 9/a giornata – risultati

Giovedì 17 maggio

Djurgården-Örebro  2-0  (0-0)

Venerdì 18 maggio

Brommapojkarna-Kalmar  2-1  (2-0)

Sabato 19 maggio

Sirius-Trelleborgs  1-1  (1-1)
Sundsvall-Östersunds  2-3  (1-2) 
Norrköping-Dalkurd  4-2  (1-1)

Domenica 20 maggio

Hammarby-AIK  0-1  (0-0)
Malmö-Häcken  2-0  (0-0)

Lunedì 21 maggio

Elfsborg-Göteborg  1-1  (0-0)

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2018 – 9/a GIORNATA – Sundsvall una partita in meno; AIK, Hammarby e Djurgården una partita in più – Malmö due partite in più – Sirius una partita da recuperare

Pos.SquadraGol fatti/subitiPunti|Pos.SquadraGol fatti/subitiPunti
1Hammarby24/1325|9Göteborg11/1213
2AIK 15/522|10Sundsvall10/1112
3Norrköping17/919|11Östersunds11/1311
4Kalmar11/816|12Brommapojkarna7/199
5Örebro14/1115|13Trelleborgs7/137
6Häcken15/815|14Elfsborg7/146
7Djurgården11/914|15Sirius7/155
8Malmö14/1714|16Dalkurd10/184

Legenda: qualificata ai preliminari di CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.