Il ritorno dell’Internazionale. Lazio battuta 3-2, nerazzurri in Champions. Roma, si chiude con l’1-0 col Sassuolo

52

Sulla carta, avrebbe dovuto promettere grandi emozioni. E Lazio-Inter le promesse le ha mantenute alle grande. Con la Beneamata che si impone 3-2 in casa dei biancocelesti e arpiona così all’ultimo respiro la qualificazione alla prossima Champions League. Lazio e Inter concludono il campionato di Serie A 2017/2018 ex aequo al quarto posto con 72 punti, ma gli scontri diretti premiano i nerazzurri condannando la formazione di Simone Inzaghi all’Europa League. Eppure la Lazio era passata in vantaggio al 9′ con Perišić che devia nella propria porta. Al 29′ l’Inter perviene al pareggio con un tocco sottoporta di D’Ambrosio che anticipa il portiere Strakosha, ma dodici minuti dopo la Lazio torna avanti con Felipe Anderson, ben servito da Lulić, che sforna un delizioso rasoterra sul quale Handanovič non può nulla. Si va a riposo con la Lazio in vantaggio per 2-1.
Nella ripresa, la partita è scintillante. Capovolgimenti di fronte da una parte dall’altra con l’Inter che sfiora il pareggio con Perišić e Anderson che va a un passo dal 3-1. Al 78′, dopo uno precedente annullato dal VAR, l’arbitro Rocchi concede un calcio di rigore per l’Inter per atterramento di Icardi da parte di De Vrij. Dal dischetto è lo stesso argentino che realizza il 2-2. 180 secondi dopo si realizza il dramma laziale e l’apoteosi nerazzurra. Prima Lulić viene espulso per doppia ammonizione e poi Vecino servito da un cross stacca di testa e sigla il gol che vale la qualificazione in Champions League. La Lazio ci prova con la forza della disperazione ma non c’è più tempo. L’Inter è in Champions dove accompagnerà la Roma.
I giallorossi, già certi del terzo posto, espugnano il «Mapei Stadium» per 1-0. Gara equilibrata con occasioni da ambo le parti, decisa al 45′ da una sfortunata autorete del portiere del Sassuolo Pegolo su tiro-cross di Manolas.

LAZIO-INTER  2-3
Marcatori: 9′ aut. Perišić (L), 29′ D’Ambrosio (I), 41′ Anderson (L), 78′ Icardi (I), 81′ Vecino (I)
SASSUOLO-ROMA 0-1
Marcatori: 45′ aut. Pegolo

Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.