Lugano e Zurigo non si fanno male: a Cornaredo finisce 1-1

Dal nostro inviato a Lugano (CH)

Lugano e Zurigo chiudono il campionato, in un incontro che non ha più alcun interesse per la classifica generale. Ne esce una partita da fine stagione, coi tigurini attenti soprattutto a non farsi male, in vista della finale di Coppa svizzera di domenica. Entrambe nella ripresa le reti: per i ticinesi, segna Mariani, al quale risponde Schönbächler.  

Inizio a ritmi discreti, coi bianconeri che appaiono più propositivi, ma che perdono Manicone, nei primi minuti, per infortunio. Col passare dei minuti, gli ospiti fanno però valere la propria fisicità, guadagnando metri: tuttavia, le conclusioni nello specchio della porta latitano: una sola (dei bianconeri) nei primi 45′ di gioco, da parte di Mariani, al 41′, bloccata da Brecher in due tempi. Il primo tempo si conclude quindi a reti inviolate.

Ripresa, con i bianconeri costretti alla seconda sostituzione per infortunio, con Abedini che lascia il posto a Piccinocchi. I padroni di casa provano a cambiare ritmo e al 57′ hanno una buona occasione: Brecher prima sbaglia l’uscita, ma poi ha un ottimo riflesso sul tiro di Mariani, deviandolo di piede in calcio d’angolo. La partita va avanti senza sussulti, a parte quelli regalati dallo speaker che segnala le reti della nazionale svizzera di hockey, in campo per le semifinali dei campionati del mondo. Al 69′ ticinesi meritatamente in vantaggio. Percussione di Črnigoj sulla sinistra, che crossa dal fondo: la sfera arriva a Mariani, che la scarica con violenza in porta, per l’1-0 dei suoi. Passano poco più di 10′, e i biancoblù trovano il pari con una bella conclusione dal limite di Schönbächler, che si insacca alla sinistra di Kiassumbua. C’è ancora tempo, nel rdcupero, per una bella conclusione di Črnigoj, messa in angolo da Brecher. L’incontro si conclude, quindi, dopo 3′ di recupero, sull’1-1.

LUGANO-ZURIGO 1-1  (0-0) 

Lugano (4-3-3): Kiassumbua 6; Yao (86′ Amuzie sv), Golemić 6, Daprelà 6, Mihajlović 6; Sabbatini 6, Abedini 5.5 (51′ Piccinocchi 6.5), Vécsei 6; Črnigoj 6.5; Gerndt 6.5, Manicone sv (12′ Mariani 6.5). A disp.: Muci, Sulmoni, Roullier, Schäppi. All.: Abascal 6
Zurigo (3-4-3): Brecher 6; Nef 6, Rodríguez 6.5, Kryeziu 6, Pa Modou 6; Winter 6.5 (71′ Aliu 6), Domgjoni 6, Marchesano (66′ Schönbächler 6.5), Rhoner 6; Dwamena (58′ Odey 6), Frei 5.5A disp.: Brecher, Thelander, Rexhepi, Sarr. All.: Magnin 6
Arbitro: Klossner
Marcatori: 69′ Mariani (L), 80′ Schönbächler
Note – Ammoniti: 27′ Gerndt (L)

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.