SPAL-Sampdoria: precedenti, statistiche e curiosità

Ultimi 90′ di passione per la SPAL che al Mazza si gioca la salvezza contro la Sampdoria: i ferraresi hanno buone chance di salvezza dal momento che il Crotone sfida il Napoli e, a parità di punti, i biancazzurri avrebbero la meglio per gli scontri diretti. La Sampdoria non ha più nulla da giocarsi ma vuole chiudere positivamente una buona stagione.

I PRECEDENTI – All’andata la Sampdoria trionfò tra le mura amiche grazie a una doppietta di Quagliarella realizzata dopo il 90′, che fissò il risultato sul 2-0. L’ultima trasferta dei blucerchiati a Ferrara risale al 1967, quando vennero sconfitti 1-0 (gol di Brenna). Nel 1965 ci fu l’ultimo pareggio, 1-1 nato dalle reti di Muzzio e Salvi. L’ultima vittoria dei liguri è datata 1958, quando vinsero 1-2. Solo in 2 occasioni su 15 la gara di Ferrara finì con l’Over 3.5: nel 1960 (2-2) e nel 1963 (3-1).

LE STATISTICHE – 6 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte con 17 gol segnati e 14 subiti per la SPAL nei confronti interni contro la Sampdoria. Tenendo conto anche delle partite disputate a Genova, nel totale delle 31 sfide i ferraresi sono in leggero vantaggio con 10 successi a 9, a fronte di 12 pareggi, con 31 reti realizzate e 30 incassate. Il risultato più frequente tra SPAL e Samp nelle partite giocate a Ferrara è l’1-1, capitato 4 volte, seguìto dall’1-0, avvenuto 3 volte. I blucerchiati hanno totalizzato 19 punti più degli estensi, segnando 19 gol in più (55-36) ma subendone solo 1 in meno (57-58).

La SPAL ha condotto un ottimo campionato negli ultimi due mesi ed è a un passo dalla salvezza: a nostro avviso i ragazzi di Semplici faranno valere le maggiori motivazione rispetto ai giocatori della Samp, quindi puntiamo sull’1X.

Condividi
Nasce nel 1987 a Udine, gioca a calcio da quando ha 6 anni. Laureato in Relazioni Pubbliche e Comunicazione Integrata per le Imprese e le Organizzazioni.