Allsvenskan 8/a: l’Hammarby allunga, il Malmö cade sul campo del Trelleborgs

Ottavo turno, in Svezia, per l’Allsvenskan, che inizia a prendere una certa fisionomia, fermo restando che, a fine mese (fra 3 giornate: è infatti previsto, nei giorni 22, 23 e 24 del mese, un turno infrasettimanale) il torneo si fermerà per un mese, in corrispondenza dei Mondiali in Russia e delle vacanze degli svedesi. Alla ripresa, saremo in piena finestra trasferimenti, con tutto ciò che ne consegue rispetto agli arrivi (e, soprattutto, alle partenze). Insomma, nulla è deciso, anche se la sensazione è che questo torneo sarà più incerto degli ultimi due.

Nell’anticipo di sabato, netta vittoria del Sundsvall sul Brommapojkarna, grazie a due reti dell’ex Lugano Linus Hallenius nel primo tempo (30′ e 35′), favorito da un difesa rossonera appara piuttosto svagata, e da una bella prodezza balistica di Wilson nella ripresa (56′). I biancoblù, con questa vittoria, fanno un bel passo avanti in classifica, allontanandosi dalle zone pericolose. Tenuto conto che devono ancora recuperare una partita con il Sirius, potrebbero anche ambire a un campionato interessante.

Clamorosa sconfitta, domenica pomeriggio, per i campioni uscenti del Malmö sul campo del Trelleborgs: a decidere, la rete di Nielsen, al 90′, riprendendo una respinta difettosa del portiere avversario. La sconfitta, come vi abbiamo già preannunciato in mattinata, è costata la panchina al tecnico Magnus Pehrsson.

Il Djurgården ha invece piegato, seppur di misura, il Dalkurd: a decidere l’incontro, la rete di Kadewere, al 55′, smarcato davanti al portiere avversario da un assist chiururgico di Bejimo. Il Norrköping ha espugnato il Gamla Ullevi di Göteborg, andando in rete nella ripresa. Il primo gol è stato segnato da Holmberg, su traversone di Wahlqvist, al 47′. I Peking hanno chiuso l’incontro nei minuti di recupero, grazie al punto di Skrabb, velocissimo a sfruttare l’indecisione del portiere avversario.

Grande affermazione, in trasferta, dell’Hammarby sul non facile campo dell’Örebro. Bianconeri in vantaggio con il nigeriano Igboananike al 13′, abile a insaccare la respinta corta del portiere avversario sul tiro di Omoh. Lo stesso Igboananike si è però fatto espellere, al 39′, per un colpo proibito a un avversario, a centrocampo. Nella ripresa, in superiorità numerica, i Bajen hanno così rovesciato l’incontro: Djurdjić è andato in gol al 51′, insaccando un traversone fatto col contagiri da Sandberg, mentre al 78′ Hamad ha segnato la rete decisiva, con una bella conclusione da fuori area, che ha trovato un Janssen forse non abbastanza reattivo.

Nei tre posticipi del lunedì, pareggio casalingo dell’AIK con l’Östersunds: gli Gnaget perdono così terreno rispetto ai concittadini. In gol, nella prima frazione, per i padroni di casa, Bahoui al 21′, grazie a un grossolano errore difensivo avversario. Nella ripresa, all’84’, pareggio di Ghoddos (convocato per i mondiali con l’Iran), con uno stupendo calcio di punizione dalla distanza.

L’Häcken ha superato in casa l’Elfsborg, in dieci dal 19′ per l’espulsione di Robert (doppia ammonizione). La squadra di Alm è andata in gol al 18′ (clamorosa autorete di Robert, che messo il pallone in rete col proprio portiere fuori dai pali: non avevamo mai visto nulla di simile in tanti anni passati sui campi da calcio) raddoppiando al 32′ con Failsetas. Nella ripresa, partita in cassaforte grazie ai gol di Paulinho al 58′, bravo a finalizzare una lunga trama offensiva dei suoi, ormai padroni del campo, e autogol del portiere Sthur Ellegard all’85’, dopo un errore grossolano sul rinvio: Thelin, in panchina, si è messo le mani tra i capelli. Nel recupero, con gli Eleganterna allo sbando, il quinto gol di Kamara, deviando in porta un traversone da fondo campo di Bohm.

Il Kalmar, in casa, ha avuto ragione di un Sirius che appare la brutta copia di quello dello scorso anno. A segnare, nella prima frazione, Froling, al 9′ minuto, puntuale a deviare in rete da due passi un traversone di Soderqvist. La vittoria lancia i biancorossi in quarta posizione.

Allsvenskan 2018 8/a giornata – risultati

Sabato 12 maggio

Sundsvall-Brommapojkarna  3-0  (2-0)

Domenica 13 maggio

Trelleborgs-Malmö  1-0  (0-0)
Djurgården-Dalkurd  1-0  (0-0) 
Örebro-Hammarby  1-2  (1-0)
Göteborg-Norrköping  0-2  (0-0)

Lunedì 14 maggio

AIK-Östersunds  1-1  (1-0)
Häcken-Elfsborg  5-0  (2-0)
Kalmar-Sirius  1-0  (1-0)

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2018 – 8/a GIORNATA – Sundsvall una partita in meno; AIK, Malmö e Djurgården una partita in più – Sirius una partita da recuperare

Pos.SquadraGol fatti/subitiPunti|Pos.SquadraGol fatti/subitiPunti
1Hammarby21/1022|9Djurgården9/911
2AIK 14/519|10Malmö10/1411
3Norrköping13/718|11Östersunds8/118
4Kalmar10/616|12Trelleborgs6/127
5Örebro14/915|13Brommapojkarna5/186
6Häcken15/614|14Elfsborg6/135
7Sundsvall13/912|15Dalkurd8/144
8Göteborg10/1112|16Sirius6/144

Legenda: qualificata ai preliminari di CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.