Serie C, Girone B – Il riepilogo della 36/a giornata

La 36/a giornata di Campionato è quella, dal Girone B della Serie C, che decreta il nome della prima squadra promossa in Serie B: come da cavalcata vincente concretizzata nelle ultime settimane è il Padova di Bisoli a festeggiare, nonostante il pari impostogli dalla Fermana. A promuovere tra i cadetti i biancoscudatti è, suo malgrado, la Reggiana che cade in casa dell’Albinoleffe e spiana la strada verso la B ai veneti. Nelle altre gare in programma 9 delle 16 reti refertate sono di scena tra Südtirol-Feralpisalò 3-2 e Pordenone-Sambenedettese 4-0.

La festa del Padova, come anticipato, arriva con i biancorossi davanti al televisore: Albinoleffe-Reggiana è decisa dal gol in apertura di Kouko, che al 13′ scrive un 1-0 che non cambierà più. Il successo dei lombardi costringe le dirette inseguitrici del Padova a un distacco non più colmabile a 180 minuti dal termine della regular-season: sette i punti di vantaggio sulla Sambenedettese seconda, che possono far esplodere la festa padovana. Al rush finale, in realtà, arrivava con il fiatone il Padova di Bisoli, che dopo la sconfitta di Trieste e il pari con l’Albinoleffe non va oltre l’1-1 in casa della Fermana. Al 63′ Capello sembra mettere a referto il gol-promozione con una deviazione di coscia su cross di Sarno ma i locali, in inferiorità numerica per l’espulsione di Petrucci, trovano il pari al minuto 79 con Gennari che di testa insacca alle spalle di Bindi; il pari, stante il risultato del posticipo, permette ai veneti pur se a scoppio ritardato di stappare le bottiglie di spumante, ma può tirarle fuori anche la Fermana che festeggia la matematica salvezza.

Come la Reggiana, cade la Sambenedettese travolta a Pordenone 4-0: Zammarini apre le danze nel finale di prima frazione, con Magnaghi che ne intermezza la tripletta refertando a inizio ripresa la rete del raddoppio.

Come anticipato in apertura, gol e spettacolo tra Südtirol e Feralpisalò: gli ospiti replicano due volte, con Guerra e Marchi, ai vantaggi locali di Gyasi e Costantino, ma al 92′ è Frascatore a far saltare il banco scrivendo il 3-2 finale. In zona playoff si fa sorprendere il Bassano, piegato all’89’ dal Gubbio con un gol di Bergamini che permette ai rossoblù di piazzare uno sprint importante in ottica salvezza, mentre con egual risultato il Renate espugna Santarcangelo con un gol di De Luca.

La sagra delle vittorie di misura è completata dallo 0-1 di Triestina-A.J. Fano decisa dalla rete di Rolfini, mentre più netto è il 2-0 con il quale il Ravenna ha la meglio sul Vicenza, piegato dalle reti di Magrini e Venturini nell’ultimo quarto di gara.

Serie C Girone B, 36/a giornata
Domenica 22 e lunedì 23 aprile 2018
AlbinoLeffe-Reggiana  1-0  13′ Kouko
Bassano Virtus-Gubbio  0-1  89′ Bergamini
Fermana-Padova  1-1  63′ Capello (P), 79′ Gennari (F)
Pordenone-Sambenedettese  4-0  42′ Zammarini, 57′ Magnaghi, 75′ e 80′ Zammarini
Ravenna-Vicenza  2-0  67′ Magrini, 86′ Venturini
Santarcangelo-Renate  0-1  55′ De Luca
Südtirol-Feralpisalò  3-2  8′ Gyasi (S), 32′ Guerra (F), 55′ Costantino (S), 71′ Marchi (F), 90’+2 Frascatore (S)
Triestina-A.J. Fano  0-1  76′ Rolfini
Riposano: Mestre e Teramo

La classifica dopo la 36/a giornata
Padova59
Sambenedettese52
Reggiana51
Südtirol49
Bassano Virtus*47
Mestre46
Feralpisalò*46
Pordenone*45
Renate44
Ravenna43
Triestina42
AlbinoLeffe40
Fermana38
Gubbio*36
A.J Fano34
Teramo33
Santarcangelo33
Vicenza30
Penalizzazioni:Vicenza -4; Santarcangelo -1* una partita in più
Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.