Fantacalcio Serie A 2017/18: i consigli su chi evitare nella 34/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi evitare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE GIÙ – Prima di tutto gli assenti. Sono 9 gli squalificati in vista della 34/a giornata: Sportiello, Germán Pezzella, De Silvestri, Baselli, Murgia, Luis Alberto, Alex Ferrari e i due sospesi dall’antidoping, Lucioni e João Pedro. Oltre a questi, c’è qualche infortunato dell’ultim’ora (su tutti, Kolarov, Çalhanoğlu, Helander, Gagliardini e Fossati) e la solita interminabile lista di giocatori in dubbio, che a questo giro comprende Missiroli, Bonucci, Biglia, Miangue, Pulgar, Destro, Petagna, Barreca, Obi, Iago Falque, Vecino, Parolo, Lasagna, Nalini, Sturaro, Pjanić, Taarabt e Büchel.
In quanto all’undici sconsigliato, cominciamo con il portiere, che stavolta ha il nome e il cognome di Antonio Mirante: l’estremo difensore felsineo farà visita a un Cagliari che ha enorme bisogno di punti in chiave salvezza. I tre dietro sono Lichtsteiner (in ballottaggio con Höwedes e, anche se giocherà titolare, dovrà marcare stretto Insigne), Djimsiti (le Streghe hanno la peggior difesa del torneo e a San Siro contro il Milan la tendenza probabilmente verrà confermata) e Albiol (gran gol contro l’Udinese, ma all’Allianz Stadium dovrà badare a Higuaín e soci). In mezzo al campo, quelli che ci convincono meno sono Gil Dias (in calo nell’ultimo periodo, anche per via dell’ottimo rendimento di Saponara che gli ha tolto sicuramente spazio), Acquah (sarà in campo a causa della squalifica di Baselli, ma la gara dell’Atleti Azzurri d’Italia, contro un’Atalanta in corsa per l’Europa, è a dir poco proibitiva), Hetemaj (si gioca una maglia con Nicola Rigoni nella sfida impossibile all’Inter di Spalletti) e Ramírez (Giampaolo sta seriamente valutando di lasciarlo in panchina all’Olimpico contro la Lazio, a vantaggio del più convincente Caprari). Dulcis in fundo, un tridente che secondo noi resterà a bocca asciutta: Quagliarella non segna da tre giornate e contro i biancocelesti potrebbe prolungare la striscia negativa, André Silva si gioca come sempre un posto con Kalinić e Cutrone (e stavolta sembra più indietro rispetto ai compagni) e Berardi, che sente il fiato sul collo di Babacar e che, comunque, è protagonista finora di un’annata da dimenticare (solo 2 gol all’attivo, assieme a 2 rigori sbagliati). Più croce che delizia per i fantallenatori che hanno puntato su di lui.

I CONSIGLI SU CHI SCHIERARE NELLA 34/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.