Fantacalcio Serie A 2017/18: i consigli su chi schierare nella 32/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi schierare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE SU – Tutto in due giorni. La 32/a giornata di campionato comincia sabato e finisce domenica, senza anticipi al venerdì, né code al lunedì. Domani ben quattro anticipi: a inaugurare le danze Cagliari-Udinese (ore 15), a seguire Genoa-Crotone e Chievo-Torino (entrambe alle 18), infine derby nerazzurro in notturna tra Atalanta e Inter (20:45). Domenica alle 12:30 si comincia con la Fiorentina, impegnata in casa contro la SPAL, dopodiché tre gare alle 15, fra cui l’attesa Milan-Napoli; alle 18 in programma Juve-Samp, infine riflettori dell’Olimpico accesi per il derby della Capitale.
Affidiamo la porta della top 11 di giornata a un portiere che è una sicurezza: Mattia Perin (in alternativa il suo vice Lamanna, visto che è in leggero dubbio la presenza in campo del titolare) è fra i più forti nel suo ruolo e il Genoa ha una difesa affidabile. Contro il Crotone a Marassi non dovrebbe subire un’imbarcata. Stessa ragione che ci induce a consigliarvi anche il rossoblù Ervin Zukanović, protagonista di una stagione positiva in quanto a voti, ma gli manca ancora il gol; per completare la difesa, suggeriamo il bianconero Lichtsteiner (ottimo a Madrid, sfrutterà l’assenza dell’infortunato De Sciglio) e il viola Vitor Hugo (la Fiorentina vince da sei gare consecutive e lui è sempre stato in campo, portando un bel +3 anche su calcio piazzato). Linea mediana a quattro col cagliaritano Faragò (i sardi devono fare punti e lui è fra le sorprese di questa stagione, con 2 gol e 4 assist all’attivo), col bolognese Džemaili (al Dall’Ara contro il Verona potrà essere pericoloso con i suoi inserimenti, e il gol gli manca da un po’), con l’atalantino Cristante (senza Iličić agirà più avanzato e ha già dimostrato ampiamente di poter essere una costante in zona bonus) e col fiorentino Saponara (non ha ancora segnato, ma sta ritrovando continuità: è anche merito suo se la Viola ha inanellato il filotto di sei vittorie consecutive). A completare l’undici accattivante, un tris di punte con Palacio (in casa contro il Verona può lasciare il segno: se lo avete in rosa, schieratelo), Politano (al Sassuolo servono punti salvezza in casa contro il fanalino Benevento, puntiamo tutto su uno dei suoi uomini migliori) e Simeone (si è sbloccato il Cholito: 3 centri nelle ultime cinque giocate, al Franchi contro la SPAL può timbrare ancora).

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.