Formula 1, gara Gp Bahrain – Vettel, un soffio su Bottas. Ma basta per il bis

Il tedesco Sebastian Vettel su Ferrari ha vinto il Gran Premio di Bahrain, 2/a tappa del Mondiale di Formula 1 2018, sul circuito di Sakhir. Podio completato dai due piloti Mercedes, il finlandese Valtteri Bottas e l’inglese Lewis Hamilton. Questa la cronaca della gara.

Vettel parte bene dalla pole position seguito da Bottas che scavalca il ferrarista Räikkönen. Alle loro spalle, Hamilton, partito nono a causa della penalizzazione di cinque caselle dovuta alla sostituzione del cambio, ha un lieve contatto con Verstappen. La posteriore sinistra della Red Bull dell’olandese si affloscia e il pilota è costretto a rientrare ai box. Verstappen riparte dalla ultima posizione, ma fa solo poche curve prima di ritirarsi. Al compagno di squadra Ricciardo capita peggio, dato che è costretto al ritiro al primo giro per un problema elettrico.

La gara vive sulle decisioni ai box. Vettel è inseguito da Bottas, Räikkönen e Hamilton, risalito a suon di sorpassi alla quarta posizione. Le due Ferrari si fermano e montano nuovamente le gomme a mescola soft, mentre le due Mercedes vanno su gomme medie. Alla seconda sosta di Räikkönen, al 36°giro, al finlandese viene detto di ripartire con la posteriore sinistra ancora non perfettamente montata. Il risultato è che un meccanico viene investito (con probabile frattura di tibia e perone), mentre Kimi è costretto al ritiro. Al muretto della scuderia di Maranello, a quel punto, si prende una decisione importante: Vettel va fino alla fine con le gomme soft montate al 21°giro. Il tedesco obbedisce, ma a 5 giri dalla fine si ritrova Bottas praticamente negli scarichi. All’inizio dell’ultima tornata, il finlandese tenta un timido attacco che non riesce. Vettel così può tagliare il traguardo, bissando il successo della prima gara in Australia. Dietro di lui Bottas e Hamilton. Quarto un grande Gasly su Toro Rosso. Zona punti completata da Magnussen (Haas), Hülkenberg (Renault), Alonso e Vandoorne (McLaren), Ericsson (Sauber) e Sainz (Renault).

La prossima tappa del Mondiale di Formula 1 2018 sarà la settimana prossima in Cina.

Mondiale di Formula 1 2018, GP Bahrain – Ordine d’arrivo (piloti a punti)
1) Vettel (Ferrari)
2) Bottas (Mercedes)
3) Hamilton (Mercedes)
4) Gasly (Toro Rosso)
5) Magnussen (Haas)
6) Hülkenberg (Renault)
7) Alonso (McLaren)
8) Vandoorne (McLaren)
9) Ericsson (Sauber)
10) Ocon (Force India)

Piloti non a punti
11) Sainz (Renault)
12) Pérez (Force India)
13) Hartley (Toro Rosso)
14) Leclerc (Sauber)
15) Grosjean (Haas)
16) Stroll (Williams)
17) Sirotkin (Williams)

Ritirati: Ricciardo (Red Bull), Verstappen (Red Bull), Räikkönen (Ferrari)

Classifica Mondiale Piloti: Vettel 50, Hamilton 33, Bottas 22, Alonso 16, Räikkönen 15, Hülkenberg 14, Ricciardo e Gasly 12, Magnussen 10, Verstappen 8, Vandoorne 6, Sainz e Ocon 1
Classifica Mondiale Costruttori: Ferrari 65, Mercedes 55, McLaren 22, Red Bull 20, Renault 15, Toro Rosso 12, Haas 10, Force India 1, Sauber e Williams 0

Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.