Hellas Verona-Cagliari: precedenti, statistiche e curiosità

Partita quasi da ultima spiaggia per l’Hellas Verona, reduce dal brutto KO di Benevento (3-0 nel recupero della 27/a giornata). Gli scaligeri devono vincere a tutti i costi contro il Cagliari, per coltivare qualche speranza di salvezza. Di contro, i rossoblù non stanno attraversando un grande momento di forma: due sconfitte contro Torino e Genoa nelle ultime due gare giocate e 5 punti di vantaggio sulla terzultima da difendere strenuamente.

I PRECEDENTI – Tra Serie A, cadetteria e Coppa Italia, sono 34 i precedenti totali fra le due squadre, di cui ben 27 disputati nella massima serie. Concentrandoci sulle sole gare di A, notiamo che il bilancio è in perfetta parità: 10 vittorie a testa e 7 pareggi. Limitando ulteriormente l’analisi alle sole sfide di A disputate in Veneto, vediamo come il fattore casa assume un ruolo determinante: 7 vittorie gialloblù contro una sola degli isolani, che risale al 1972 (0-2 con autogol di Colombo e rete di Gigi Riva), oltre a 5 pareggi. La prima sfida in assoluto fu lo 0-0 della stagione 1968/69; mentre nell’anno dello scudetto del Cagliari, campionato 1969/70, l’Hellas riuscì a inchiodare la corazzata sarda sull’1-1 (decisive l’autorete di Domenghini e il gol di Greatti per i sardi). L’ultimo Verona-Cagliari, invece, risale a tre campionati fa: 2014/15, finì 1-0 con rete del centrocampista greco Tachtsidis, che di lì a poco si sarebbe trasferito proprio al Cagliari.

LE STATISTICHE – Nei 13 precedenti giocati in terra veneta, si sono segnati in totale 29 gol: 19 veronesi e 10 cagliaritani. Una media piuttosto bassa, confermata dal fatto che mai finora una delle due squadre ha realizzato più di 2 gol nella storia di questa sfida (col Cagliari in casa, invece, la musica cambia). Le gare col maggior numero di reti sono due, entrambe terminate 2-2, e risalgono ai campionati 1982/83 e 1996/97 (in quest’ultimo caso, da segnalare che fra i gol, ci fu pure un’autorete, di Matteo Villa, l’ennesima nella storia di Verona-Cagliari). In quanto al torneo in corso, il numero che maggiormente colpisce è relativo ai gol incassati dagli scaligeri fra le mura amiche: ben 30 al pari del Benevento, tradotto sono le due peggiori difese casalinghe. È anche vero che il Cagliari fuori casa non è certo una macchina da gol (13 fatti in 15 partite giocate), dato che rende ancora più imprevedibile la sfida del Bentegodi.

Difficile sbilanciarsi sull’esito finale della contesa. Certo che la situazione da “ultima spiaggia” per i veneti lascerebbe pensare a una vittoria (anche il pareggio servirebbe a poco). Per gli scommettitori coraggiosi, allora, indichiamo l’1 fisso. Altrimenti una giocata sui gol meno rischiosa: attenendoci ai dati storici e ai numeri di questo campionato, proviamo l’Under 2.5 (anche l’Under 1.5 al 1° tempo non sarebbe male).

 

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.