Barcellona-Roma: precedenti, statistiche e curiosità

Dopo la batosta subita dalla Juventus contro il Real Madrid, alla Roma spetta l’arduo compito di mantenere alto l’onore dell’Italia calcistica: la sfida del Camp Nou contro il Barcellona è proibitiva e per gli uomini di Di Francesco un pareggio sarebbe già da considerare come oro colato.

I PRECEDENTI – La prima volta che la Roma affrontò il Barcellona al Camp Nou fu nel 2002, nella fase a gironi della Champions League, e ne uscì con un pareggio: terminò 1-1 con le reti di Kluivert e Panucci. I capitolini affrontarono solo una seconda volta i blaugrana in Catalogna, uscendone con le ossa rotte: fu sempre ai gironi di Champions, nel 2015, e il Barça vinse 6-1 in virtù delle doppiette di Suárez e Messi e delle reti di Piqué e Adriano (di Džeko il gol della bandiera a tempo scaduto). L’ultima italiana a presentarsi al Camp Nou è stata la Juventus, in questa stagione, e non ha avuto una sorte molto migliore: 3-0 per i padroni di casa con doppietta di Messi e rete di Rakitić. Proprio la Juventus eliminò il Barcellona ai quarti di finale nella scorsa stagione, pareggiando 0-0 in trasferta dopo aver vinto 3-0 allo Stadium. Eliminazione ai quarti per mano della Juve anche nel 2003, quando al ritorno in Spagna furono necessari i tempi supplementari dopo che nei 90′ era maturato il risultato di 1-1 con gol di Xavi e Nedvěd: a decidere la contesa fu Zalayeta, con una rete al 114′. I bianconeri furono eliminati a loro volta ai quarti di finale di Coppa Campioni dal Barcellona nel 1986, perdendo la gara d’andata in trasferta 1-0 (marcatura di Julio Alberto). Anche il Milan fu eliminato ai quarti di finale dai blaugrana, nel 2012: dopo lo 0-0 di San Siro, i catalani vinsero 3-1 al Camp Nou con i due rigori realizzati da Messi e il gol di Iniesta (di Nocerino il gol del momentaneo e illusorio 1-1). La Roma ha giocato in Spagna nel corso dei gironi di Champions di quest’anno, perdendo 2-0 in casa dell’Atlético Madrid (gol di Griezmann e Gameiro), una sconfitta che non scalfì il primato nel girone dei giallorossi. In Champions League, la Roma ha affrontato due volte una squadra spagnola nel suo cammino nella fase a eliminazione diretta, in entrambi i casi il Real Madrid: nel 2008 espugnò il Bernabeu vincendo 1-2 (reti di Taddei, Raúl e Vučinić), mentre nel 2016 fu sconfitta 2-0 (Ronaldo e James Rodríguez gli autori dei gol).

LE STATISTICHE – Numeri importanti per il Barcellona nelle gare disputate al Camp Nou contro squadre italiane: in 22 precedenti, i catalani hanno ottenuto 15 vittorie e 5 pareggi, subendo solo 2 sconfitte. La Roma ha perso più della metà delle partite giocate in Spagna, 8 su 15, racimolando 4 successi e 3 pareggi. Il Barça si è qualificato ai quarti di finale di Champions League per l’undicesimo anno consecutivo, mentre la Roma arriva a questo punto del torneo dopo 10 anni. Quarti di finale indigesti per il Barcellona negli ultimi anni: dopo 6 qualificazioni consecutive in semifinale dal 2008 al 2013, negli ultimi 4 anni Messi e compagni hanno terminato la loro corsa proprio ai quarti per ben 3 volte. Negli ultimi 10 incontri contro squadre italiane, il Barcellona ha perso una sola volta. In questa edizione della Champions, i catalani hanno vinto 4 gare su 4 in casa, segnando 8 reti e subendone solo una e non perdono in casa in questa competizione da 25 partite. Gli ex della partita saranno Vermaelen e Digne.

Il Barcellona si presenta a questa sfida come una corazzata quasi impossibile da superare: non riusciamo a immaginare una Roma che possa uscire illesa dal Camp Nou, quindi consigliamo l’1 con handicap.

Condividi
Nasce nel 1987 a Udine, gioca a calcio da quando ha 6 anni. Laureato in Relazioni Pubbliche e Comunicazione Integrata per le Imprese e le Organizzazioni.