Liga, 30/a giornata: Messi salva il Barça a Siviglia, tris Real. Valencia ok, delusione Villarreal

Dopo lo stop dovuto alle amichevoli delle Nazionali, torna in campo con la 30a giornata anche la Liga, che entra così ufficialmente nella parte finale della stagione. Una ripresa di campionato che si apre subito con il Barcellona capolista e prossimo avversario della Roma in Champions League costretto al pareggio per 2-2 al Sánchez-Pizjuán contro il Siviglia di Montella, in una gara che si è rivelata ben più complicata rispetto alle previsioni. Con Messi fatto accomodare inizialmente in panchina, i catalani restano irriconoscibili per buona parte della gara, senza riuscire a trovare il proprio classico dominio del pallino di gioco e fino all’88’ si ritrovano addirittura sotto per 2-0, grazie al tocco ravvicinato di Vázquez e la ribattuta di Muriel dopo la respinta di ter Stegen. Ma, proprio quando sembra materializzarsi una straordinaria impresa da parte degli andalusi, Valverde decide di lanciare la “Pulce” argentina e con lui in campo la storia cambia completamente: negli ultimi due, sfrenati minuti di gara, i blaugrana riescono clamorosamente a ristabilire la parità, prima con Suárez e poi con il gran sinistro da fuori proprio di Messi, che firma così il suo 26esimo gol in campionato. Una rimonta finale che manda un chiaro messaggio a Di Francesco e i suoi: Messi è tornato ai suoi livelli da paura e con il 10 in campo il Barcellona è forse la squadra più forte d’Europa.

Nessun problema, invece, per l’altra avversaria della Juventus, il Real Madrid che, nonostante l’ampio turnover operato da Zidane, supera senza troppi patemi il Las Palmas per 3-0: sotto gli occhi di tanti campioni lasciati a riposo come Cristiano Ronaldo, Ramos, Kroos e Isco, i Blancos si impongono grazie alla doppietta di Bale e al rigore di Benzema nei primi 51′, riuscendo a gestire la gara con tranquillità e a risparmiare qualche energia in vista della gara contro i bianconeri. In campionato, però, non cambia la distanza dal secondo posto rappresentato dall’Atletico Madrid, che vince di misura contro il Deportivo di Seedorf e resta a +4 dai concittadini: basta il rigore di Gameiro nel primo tempo per mettere ko i galiziani e “rubare” due punti al Barcellona, che resta così a 9 punti di distanza. Troppi, probabilmente, per pensare di riaprire il discorso titolo.

Completamente chiuso, invece, è il discorso Champions League, con il Valencia che riesce ad allungare ulteriormente sul Villarreal quinto in classifica, portandosi a ben 15 lunghezze di distanza: agli uomini di Marcelino manca solo la garanzia aritmetica per conquistare il ritorno nell’Europa che conta. Pur con qualche affanno in più rispetto al previsto, i Pipistrelli riescono a vincere sull’insidioso campo del Leganés grazie alla 14a rete in Liga di Rodrigo, bravo a scaricare un secco sinistro dalla distanza su cui non riesce ad arrivare Cuellar. Altra sconfitta, invece, per il Sottomarino Giallo, che stavolta scivola clamorosamente sul campo del Málaga fanalino di coda: i biancazzurri riescono prima a passare in vantaggio al 36′ con il rigore di Chory e poi a difendere il risultato dall’assalto infruttuoso degli ospiti fino alla termine della gara, conquistando tre punti che, di fatto, rimandano forse di qualche turno una retrocessione ormai inevitabile.

Cambia in maniera quasi impercettibile, invece, la classifica di tutte le altre squadre, in un turno che ha visto pareggiare metà delle partite giocate. Finisce con un 1-1 quasi deludente per la sorpresa Girona la sfida contro il Levante (Granell apre le marcature, Morales pareggia i conti nel finale) e lunedì il Betis avrà l’occasione per conquistare il settimo posto in classifica. Nessuna delle inseguitrici per l’obiettivo Europa, però, ne approfitta: l’Eibar viene fermato sullo 0-0 dalla Real Sociedad, mentre il Celta Vigo riesce a strappare un punto in extremis sul campo dell’Athletic Bilbao grazie alla rete di Mendez nel recupero. Infine, finisce 0-0 la sfida tra Espanyol e Alavés: un risultato che lascia entrambe le squadre in una zona tranquilla di classifica.

 

Liga – 30/a giornata

31/03

Girona-Levante  1-1  54′ Granell (G), 68′ Morales (L)
Athletic Bilbao-Celta Vigo  1-1  56′ Unai Núñez (A), 90’+1′ Mendez (C)
Las Palmas-Real Madrid  0-3  26′ Bale, 38′ Rig. Benzema, 51′ Rig. Bale
Siviglia-Barcellona  2-2  36′ Vázquez (S), 50′ Muriel (S), 88′ Suárez (B), 89′ Messi (B)

01/04

Espanyol-Alavés  0-0  
Leganés-Valencia  0-1  62′ Rodrigo
Eibar-Real Sociedad  0-0  
Málaga-Villarreal  1-0  36′ Rig. Chory
Atlético Madrid-Deportivo  1-0  34′ Rig. Gameiro

02/04

Getafe-Betis

CLASSIFICA LIGA

Condividi
Nato a Monza nel '95, ha tre grandi passioni: Mark Knopfler, la letteratura e il calcio inglese. Sogna di diventare giornalista d'inchiesta, andando a studiare il complesso rapporto tra calcio e politica.