Sassuolo-Napoli: precedenti, statistiche e curiosità

Al Mapei Stadium il Sassuolo ospita il Napoli per ripartire dopo la sosta nazionali. La classifica parla chiaro, con le due compagini impegnate su obiettivi diametralmente opposti: i neroverdi si ritrovano, dopo diversi anni, ad annaspare nei bassifondi della classifica (anche se la vittoria di Udine ha dato una piccola boccata d’ossigeno agli uomini di Iachini); gli azzurri invece hanno avuto la meglio di misura sul Genoa, approfittando del’inaspettato pari della Juventus in casa della S.P.A.L e accorciando sulla testa della classifica.

I PRECEDENTI – Nella gara di andata, giocata a fine ottobre dello scorso anno, il Napoli si impose per 3-1: Falcinelli rispose ad Allan, ma Callejón e Mertens posero la scritta fine sulle ostilità. Nella passata stagione stesso risultato, e stesso esito, nella gara giocata al San Paolo; in quella disputata in terra emiliana invece le due si divisero la posta in palio, con un divertente 2-2. L’ultima vittoria ospite al Mapei Stadium è lo 0-1 (firmato dal solito Callejón) della stagione 2014/2015. Proprio il sopracitato 2-2 risulta essere allo stesso tempo la gara con più reti giocata in casa del Sassuolo tra i neroverdi e il Napoli.

LE STATISTICHE – In Serie A Sassuolo e Napoli si sono affrontate in sole 9 occasioni: bilancio che propende nettamente in favore dei campani, che hanno potuto esultare per ben 5 volte contro l’unica vittoria degli emiliani della stagione 2015/2016. I pareggi messi a referto sono invece 3, in cui non si registra però nessuno 0-0. Nel conteggio dei gol i partenopei confermano il loro predominio, frutto dei 16 gol all’attivo contro gli 8 neroverdi. Da segnalare che in tutti gli ultimi 5 scontri entrambe le squadre sono andate a segno.

Ovvio che a un Napoli bisognoso di punti scudetto – e anche speranzoso per il difficile turno della Juventus contro il Milan – non possiamo non dare i gradi di favorito del match. Ma occhio al Sassuolo, che ha avuto tutto il tempo per prepararla a dovere e che potrebbe giocarsela anche per un prestigioso pari. A ogni modo il consiglio di giornata è il segno 2, accompagnabile (tenuto conto dei numeri delle ultime sfide) sia con il Gol (più rischioso) che con un Over 1.5 (ben più fattibile).

Condividi
Classe 1992, studia giurisprudenza ed è istruttore di scuola calcio. Tifoso del Milan, legato al Borussia Dortmund e al Cagliari. Appassionato di MotoGP, ama il tennis femminile e la musica di Lindsey Stirling.