Serie C, Girone B – Il riepilogo della 32/a giornata

Lo ha fatto in maniera impercettibile. Lo ha fatto soprattutto per demeriti altrui che per meriti propri. Ma la cosa che conta è che l’abbia fatto. Il Padova ha compiuto, in questa 32/a giornata del girone B di Serie C 2017/2018, quello che potrebbe essere il passo decisivo verso la promozione diretta in Serie B.

E lo ha fatto nel giorno in cui i biancoscudati non hanno certo fornito la loro migliore prestazione stagionale. Il Padova è stato infatti bloccato in trasferta dal Mestre nel derby veneto. Al «Mecchia» di Portogruaro termina 0-0. Una gara non spettacolare, con l’unico brivido dovuto al colpo di testa del patavino Guidone sul quale si è opposto alla grande il portiere arancione Favaro.

La compagine di Bisoli però può sorridere, dato che mantiene invariato il vantaggio sulla Sambenedettese e allunga di un punto sulla Reggiana. I marchigiani, infatti, vengono bloccati 1-1 a Bolzano dalla Südtirol. Un tempo per uno. Nel primo si fanno preferire gli altoatesini che trovano il vantaggio con un piattone destro di Costantino. Nella ripresa, la Samb torna in lizza e trova il pareggio con un’incornata di Mattia su cross di Valente. Gli emiliani escono invece sconfitti dal «Bottecchia» di Pordenone per 4-3 in una gara rocambolesca. Il primo tempo è stato un involontario tributo al grande Luigi Necco. Perché Gerardi chiama segnando entrambe le prime due marcature dei Ramarri, Cattaneo risponde realizzando i gol del momentaneo 1-1 e 2-2. Nella ripresa, Pordenone ancora avanti con un gran destro di Zammarini. La formazione di Eberini resta in 10 per un rosso comminato a Ghiringhelli per fallo ai danni dello stesso Zammarini. E il Pordenone chiude i giochi con D’Agostini. La Reggiana prova a riaprirli con Altinier ma è troppo tardi.

Perde un’occasione per risalire in classifica anche la Feralpisalò. I gardesani si fanno bloccare sull’1-1 dalla Fermana. La formazione di mister Toscano passa in vantaggio con Rocca dopo un’azione personale con tanto di assist di tacco di Vitofrancesco. Ma al 51′ Ferrante trova il pari meritato dei gialloblu con una conclusione che si spegne all’incrocio dei pali.

In chiave playoff, la Triestina subisce un brusco stop in quel di Teramo. Gli abruzzesi si impongono per 1-0 grazie al gol di Sandomenico bravo a sfruttare un assist “nomen omen” di Bacio Terracino. L’Alabarda prova a raggiungere il pareggio nella ripresa ma non vi riesce e il nervosismo scaturisce in una rissa in pieno recupero che porta all’espulsione di Hidalgo e Bajic (oltre che del teramano Tulli). Il Renate invece infila un successo pesante che consente ai nerazzurri di continuare a sognare un posto al sole. Le Pantere battono 2-0 il Vicenza grazie a un colpo di testa di Gomez e poi a una zampata di Mattioli su assist di Valentini.

In conclusione, quarta vittoria consecutiva del Ravenna. L’8/a rete di De Sena in campionato consente ai giallorossi di Antonioli di battere per 1-0 il Gubbio e di mettersi fuori dalla zona pericolosa della classifica. Infine, termina 1-1 lo scontro tra penultima e ultima della classifica, Santarcangelo-Fano. Germinale porta in vantaggio gli ospiti con un rigore fischiato per un fallo di Maini su Fioretti. Pareggio dei romagnoli con una girata vincente di Toninelli.

Serie C Girone B, 32/a giornata
Domenica 25 marzo 2018
Fermana-Feralpisalò  1-1  31′ Rocca (FERA), 51′ Ferrante (FERM)
Mestre-Padova  0-0
Pordenone-Reggiana  4-3  8′ Gerardi (P), 10′ Cattaneo (R), 25′ Gerardi (P), 28′ Cattaneo (R), 52′ Zammarini (P), 88′ D’Agostini (P), 90’+1′ Altinier (R)
Ravenna-Gubbio  1-0  32′ De Sena
Renate-Vicenza  2-0  7′ Gomez, 77′ Mattioli
Santarcangelo-A.J. Fano  1-1  20′ Germinale (F), 58′ Toninelli (S)
Südtirol-Sambenedettese  1-1  42′ Costantino (SU), 69′ Mattia (SA)
Teramo-Triestina  1-0  16′ Sandomenico
Riposano: AlbinoLeffe e Bassano Virtus

La classifica dopo la 32/a giornata
Padova***54
Sambenedettese***46
Reggiana****44
Bassano Virtus**43
Südtirol***43
Feralpisalò***42
Mestre***41
Pordenone*41
Triestina**38
Renate***38
AlbinoLeffe***36
Ravenna****35
Fermana**33
Teramo**31
Gubbio***28
Vicenza****27
Santarcangelo***26
A.J Fano****25
Penalizzazioni:Vicenza -4; Santarcangelo -1* 30 gare giocate; ** 29 gare giocate; *** 28 gare giocate; **** 27 gare giocate
Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.