Serie C, Girone A – Il riepilogo della 32/a giornata

Il pomeriggio della 32/a giornata del Girone A di Serie C inizia sùbito con due successi corsari, li mettono a segno il Pontedera al Paschiero di Cuneo e l’Alessandria al Nespoli di Olbia.

Gli uomini di Maraia si impongono col più classico dei punteggi: dopo avere contenuto la sfuriata iniziale dei piemontesi, si portano in vantaggio, tanto inaspettatamente quanto cinicamente, con uno splendido gol di Pinzauti. Nella ripresa, invece, ritmi bassi e spezzettati dai tanti falli: i toscani approfittano di un grossolano rinvio di Zigrossi e sempre Pinzauti ne approfitta per siglare il definitivo 2-0. L’unico guizzo biancorosso arriva al 41′ con Galoppini che, sotto porta e da posizione defilata, impegna Contini. Perentorio 3-1 dei Grigi all’Olbia: a decidere la gara, gli attaccanti di Marcolini (doppietta di Marconi e gol di González), mentre Matteo Cotali, a inizio ripresa, aveva provato a riaprire i giochi siglando il momentaneo pareggio.

Vittoria in trasferta anche per la Lucchese al termine di una gara divertente: nel complesso, meglio il Prato che ha creato molte occasioni senza però concretizzare a dovere. La banda di Giovanni Lopez fallisce un rigore con Fanucchi a inizio partita, ma è lo stesso attaccante a sbancare il terreno di gioco dei Lanieri capitalizzando al massimo una torre magistrale di Bortolussi. Nel finale viene espulso Russu per una spinta a gioco fermo ai danni di Liurni e la Lucchese conclude in dieci uomini. Termina a reti bianche l’altro derby toscano tra Arezzo e Gavorrano: poche occasioni e tanti errori da una parte e dall’altra; per entrambe la classifica resta sostanzialmente invariata.

Tra gli incontri serali, oltre ovviamente al botta e risposta al vertice della graduatoria tra Livorno e Siena, spiccano i successi del Monza e della Carrarese. I brianzoli si rialzano e liquidano 2-0 il Pro Piacenza, ottenendo così il nono risultato utile di fila tra le mura amiche: bastano un gol nella prima frazione di Giudici e di Caverzasi nella ripresa. Stesso risultato in favore degli uomini di Baldini ma ottenuto sul campo del Pisa: a decidere la sfida, la sfortunata autorete di Lisuzzo e il gol a tempo scaduto del giovante talento Cassio Cardoselli.

Il Livorno di Foschi conquista tre punti importantissimi su un campo difficile come quello di Viterbo con grande autorevolezza e con uno strepitoso Murilo che realizza tre gol in 37 minuti. Nel secondo tempo i padroni di casa provano a reagire ma non riescono ad andare oltre il gol della bandiera e, tutto sommato, nemmeno a impensierire più di tanto gli avversari. Da par suo, la Robur Siena ritorna alla vittoria in virtù del 2-0 sulla Pistoiese: un gol per tempo, di Gerli e Santini, sono sufficienti ad avere la meglio su una Pistoiese che prova in tutti i modi a riequilibrare l’incontro.

Infine, chiudiamo col pareggio tra Piacenza e Giana Erminio: primo tempo di marca biancazzurra e la banda di Albè trova il vantaggio al 42′ con un diagonale mancino di Chiarello; nel secondo tempo Franzini opta per un più offensivo 4-3-3, inserendo Corazza e Di Molfetta, e i biancorossi impattano al 72′ con una Max Pesenti.

 

Serie C Girone A, 32/a giornata

Sabato 24 marzo 2018
Arezzo-Gavorrano  0-0
Cuneo-Pontedera  0-2  9′, 53′ Pinzauti
Monza-Pro Piacenza  2-0  19′ Giudici, 66′ Caverzasi
Olbia-Alessandria  1-3  42′ Marconi (A), 53′ Cotali (O), 63′ González, 75′ Marconi (A)
Piacenza-Giana Erminio  1-1  42′ Chiarello (G), 72′ Pesenti (P)
Pisa-Carrarese  0-2  35′ aut. Lisuzzo (P), 90’+2 Cardoselli (C)
Prato-Lucchese  0-1  74′ Fanucchi
Robur Siena-Pistoiese  2-0  28′ Gerli, 63′ Santini (R)
Viterbese Castrense-Livorno  1-3  13′, 24′, 37′ rig. Murilo (L), 51′ Bismark (V)

Riposa: Arzachena
La classifica dopo la 32/a giornata
Livorno*60
Robur Siena**58
Pisa***52
Viterbese Castrense**50
Alessandria*46
Carrarese**46
Monza*42
Giana Erminio**41
Piacenza*40
Olbia**39
Pistoiese*36
Pontedera**36
Arzachena*35
Pro Piacenza*35
Lucchese**35
Cuneo**28
Gavorrano**27
Arezzo****23
Prato*20
Penalizzazioni: Arezzo -9* 29 partite giocate; ** 30 partite giocate; *** 31 partite giocate; **** 27 partite giocate
Condividi
Appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.