Presentata ieri a Stoccolma l’Allsvenskan 2018

(Allsvenskan) Tradizionale incontro di presentazione, ieri, per i 16 club dell’Allsvenskan. Le rappresentanze di tutte le 16 squadre partecipanti al torneo hanno infatti incontrato la stampa, per parlare del campionato, che inizierà il fine settimana di Pasqua. Presenti ben 133 giornalisti accreditati, nonché alcune emittenti televisive: la serata è stata inoltre trasmessa in streaming sul sito ufficiale.

Alla serata era presente anche il tecnico della nazionale maggiore maschile “Janne” Andersson, il quale ha augurato a tutti buon lavoro. Impossibile, ovviamente, fargli dire se Ibrahimović sarà o meno della partita, al di là dei problemi fisici (e non solo) che stanno preoccupando il bomber svedese. La formula prevedeva che, nel pomeriggio, fosse possibile, per i giornalisti, parlare singolarmente coi vari staff delle squadre, mentre, in serata, con la collaborazione di C More, giocatori e allenatori sono stati intervistati sul palco.

È stato, nell’occasione, presentato il nuovo partner logistico ufficiale per Allsvenskan, nonché partner ufficiale della Superettan, vale a dire la DHL. In particolare, è stato esaltato lo spirito inclusivo che caratterizza il movimento calcistico in Svezia: “Il calcio ha creato posti di lavoro per oltre 200 persone, grazie al coinvolgimento della comunità dei club, durante il 2017. Si prevede di dare alla comunità in generale un utile di 92 milioni. Abbiamo guardato alle persone che provengono da ambienti di esclusione, attraverso il lavoro dei club” ha detto Carlos Esther Ling di EY, società partner dell’Allsvenskan.

“Quello che vediamo quando guardiamo una partita è come la cima dell’iceberg. Sotto la superficie, i nostri club lavorano con oltre 100 progetti per creare una società più inclusiva. Non c’è altro luogo dove si incontrano così tante persone con background diversi. Ci rende più che semplici giocatori di calcio, facciamo parte della società” ha affermato Calle Stjerna, responsabile del marchio Svensk Elitfotboll.

Manco a dirlo, la maggioranza dei presenti ha indicato il Malmö come favorito per la vittoria finale: del resto, è anche il club che offre le quote più basse, secondo l’agenzia di scommesse Svenska Spel. Inoltre, è stata effettuata l’estrazione per chi ospiterà la finale della Svenska Cupen il 10 maggio: toccherà al Djurgården giocare in casa, alla Tele2Arena di Stoccolma.

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.