Serie C, Girone A – Il riepilogo della 31/a giornata

Di nuovo in campo la Serie C e senza soluzione di continuità per via del turno infrasettimanale valido per la 31/a giornata. Solo una gara disputata nel primo pomeriggio, è quella che sancisce il pari tra Arzachena e Cuneo: poche emozioni al Bruno Nespoli se non per le reti che animano l’incontro. Piemontesi in dieci per l’espulsione di Conrotto al 56′, vantaggio dei padroni di casa a opera di Lisai, abile a battere Stancampiano con un diagonale imprendibile, e pareggio in extremis, a tempo abbondantemente scaduto, di Di Filippo, il quale capitalizza l’ottimo pallone gestito sulla destra da Luca Zamparo.

In attesa del resto delle partite, vittorie importanti per Gavorrano e Giana Erminio rispettivamente contro Monza e Olbia. I toscani battono di misura i brianzoli in virtù di una rete di Gemignani e su un campo pesantissimo a causa della pioggia battente: tre punti importanti in chiave salvezza che permettono agli uomini di Favarin di inanellare il quarto risultato utile consecutivo. Ne rifila tre invece la Giana all’Olbia e anche questi sono punti pesanti per la banda di Albè che non vinceva da ben sette turni: a segno i tre attaccanti Okyere, Bruno e Perna.

Finisce 1-1 lo scontro tra Lucchese e Viterbese al termine di novanta minuti tiratissimi e dalla grande intensità: le due compagini provano a farsi male in più occasioni: per i toscani il ritorno al gol tra le mura amiche dopo qualche partita a secco e il quinto pareggio di fila al Porta Elisa. Stesso identico risultato ma con pochissime emozioni in Pontedera-Pro Piacenza: vantaggio locale in virtù del gol di Grassi aiutato anche dal vento a favore e pareggio degli emiliani arrivato su rigore e trasformato dal solito Danilo Alessandro. Col minimo sforzo, invece, il Piacenza liquida il fanalino di coda Prato: sufficiente la rete di Pesenti a inizio ripresa favorita da una disattenzione della retroguardia toscana.

Tuttavia sono le gare serali a infiammare il turno e a cambiare un po’ le carte in tavola: il Livorno riconquista la vetta grazie all’1-0 sulla Robur Siena: la firma è quella di Valiani ma partecipano all’azione Luci, Maiorino e Murilo. Passi in avanti anche per l’Alessandria, che schianta la Carrarese 5-0 e la raggiunge a quota 43, e il Pisa, che sbanca col minimo scarto e su rigore il Marcello Melani di Pistoia confermandosi terza forza del raggruppamento e staccando la Viterbese.

Serie C Girone A, 31/a giornata
Martedì 20 marzo 2018
Alessandria-Carrarese  5-0  18′ Fischnaller, 26′ rig. Chinellato, 28′, 63 Fischnaller, 69′ Bellazzini
Arzachena-Cuneo  1-1  71′ Lisai (A), 90’+5 Di Filippo (C)
Gavorrano-Monza  1-0  68′ Gemignani
Giana Erminio-Olbia  3-0  15′ Okyere, 58′ Bruno, 72′ Perna
Livorno-Robur Siena  1-0  49′ Valiani
Lucchese-Viterbese Castrense  1-1  28′ Arrigoni (L), 35′ Baldassin  (V)
Piacenza-Prato  1-0  47′ Pesenti
Pistoiese-Pisa  0-1  73′ rig. Mannini
Pontedera-Pro Piacenza  1-1  18′ Grassi (P), 78′ rig. Alessandro (PP)

Riposa: Arezzo
La classifica dopo la 31/a giornata
Livorno*57
Robur Siena**55
Pisa***52
Viterbese Castrense**50
Alessandria*43
Carrarese**43
Giana Erminio**40
Monza*39
Olbia**39
Piacenza*39
Pistoiese*36
Arzachena**35
Pro Piacenza*35
Pontedera**33
Lucchese**32
Arezzo****28
Cuneo**28
Gavorrano**26
Prato*20
Penalizzazioni: Arezzo -3* 28 partite giocate; ** 29 partite giocate; *** 30 partite giocate; **** 26 partite giocate
Condividi
Appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.