Top Class – ‘Cento’ Icardi, ok il prezzo è giusto. Cinquanta sfumature di Gallo, Iličič: la vita è tutta un tris

Il prezzo da pagare per la gloria è un gioco a premi che contempla la ricerca della cifra tonda nella giocata. Se Belotti prenota la risposta e fa cinquanta, il fortunato in gioco (e in amore?) Icardi non lascia ma raddoppia la posta, trovando il centesimo (in A) e andando oltre, a Marassi blucerchiato. Nainggolan pesca l’asso nella manica a Crotone, al Bentegodi Iličič (che fa tris al Verona) mette due volte ‘scopa’ centrando il “sette” di denari.

Sì, la vita è tutta un quiz. Baciato dalla fortuna e da una moglie avvenente. Da una buona dose di classe oltre che dall’istinto del goleador vecchia maniera: ok il prezzo è giusto per il poker di Icardi contro la Sampdoria. Al grido di ‘cento, cento, cento’ la ruota centra la cifra tonda fermando l’ora delle skills in due occasioni su quattro: il tacco di spalle, a due passi dalla porta, è di matrice istintivo-sbrigativa; il colpo del quattro a zero è una “mazzata” da baseball che è tutto (classe, coordinazione, carisma) fuorché un fuoricampo.

Cinquanta sfumature per il “Gallo” Belotti, che nelle sconfitta interna contro la Fiorentina fa mezza cifra tonda sulla ruota di Torino. La punta granata ‘vede’ in area la palla in verticale del piazzato di Ljajić e, aggirando il blocco sul limite, si cimenta in una coordinazione subodorante l’assist che dispone la vincente girata acrobatica. Cinquanta sfumature del “Gallo”.

Il prezzo da pagare per la vittoria è invece una partita a carte per i “mancini” di Nainggolan e Iličič. Il belga pesca l’asso per il due a zero a Crotone piazzando sul banco una giocata da Futsal: la carezza di ‘suola’ a evitare il ritorno dell’avversario apre una prateria per la randellata di precisione che scuote l’angolino. Iličič piazza invece due ‘scope’ con il “sette di denari”: l’incrocio dei pali del “Bentegodi” viene onorato prima su assist di Petagna (dopo circumnavigazione di Fares) e infine su servizio di Gómez. Per lo sloveno, invece, la vita è tutta un tris!

Condividi
Appassionato di sport e letteratura sportiva, virtuoso dell’amarcord. Un passato da corrispondente di quotidiani, un presente da appassionato di saggistica impegnata. Di buone maniere e dai modi ‘spicci'. Giornalista professionista dal dicembre 2012.