Serie C, Girone A – Il riepilogo della 15/a giornata

Copyright MondoSportivo.it / Giacomo Latorre

Il Girone A di Serie C ha un solo padrone ed è il Livorno: adesso sono otto i punti di vantaggio sulla seconda. Ancora una volta gli uomini dell’ex Siracusa Sottil dimostrano tutta la loro forza sconfiggendo in rimonta l’ottimo Olbia. La prima frazione si vivacizza solo nel finale con il gol ospite siglato da Leverbe, che trafigge Mazzoni con un imperioso colpo di testa, e impattato in extremis da Valiani, lesto a insaccare un pallone vagante in area. Poi, nella ripresa ci pensa Ponce, lasciato colpevolmente solo in area, a completare la rimonta e a regalare alla capolista l’undicesimo successo stagionale.

Con la Robur Siena a riposo, il Pisa conquista la seconda posizione battendo con un perentorio 3-0 il Pro Piacenza al “Garilli”: ci pensa Mannini su rigore nei minuti di recupero della prima frazione a sbloccare la gara; poi, l’austriaco Gucher (alla prima rete stagionale) ed Eusepi arrotondano il punteggio. Coglie tre punti importantissimi la Viterbese in quel di Alessandria. Un 1-3 che non lascia margine di discussione e che dimostra tutte le incertezze e difficoltà dei Grigi, i quali restano invischiati nelle zone basse e, di conseguenza, con la panchina di Stellini che traballa sempre di più. Sale la Lucchese al quinto posto, raggiungendo a quota 23 l’Olbia, battendo gli altri sardi, quelli dell’Arzachena. Finisce 2-1, nonostante la supremazia territoriale dei biancoverdi, in virtù delle reti, la prima su rigore, di Fanucchi che ribaltano il momentaneo vantaggio siglato da Curcio.

Torna nella parte sinistra della graduatoria l’Arezzo, vittorioso col più classico dei risultati sul Cuneo: bastano un gol per tempo e, in generale, poche emozioni agli uomini di Pavanel. In gol già in avvio con Foglia, abile a spingere in rete di testa il rimpallo della traversa colpita da Moscardelli, gli Amaranto arrotondano nel finale con una conclusione di Di Nardo che passa clamorosamente tra le gambe di Stancampiano.

Successi importantissimi anche per Pistoiese e Giana Erminio. Gli Arancioni regolano 2-1 il Piacenza al termine di una gara disputata a ritmi intensissimi, con due squadre che regalano spettacolo ed emozioni, e decisa dal gol di Luperini. Goleada, invece, per la Giana (sette punti nelle ultime tre gare) e a farne le spese è il Prato: una festa per i padroni di casa non oscurata nemmeno dal temporaneo black-out durato qualche minuto.

Infine, torna a vincere il Gavorrano, e sono quattro risultati utili di fila, contro la Carrese e, notizia più importante lascia l’ultimo posto in classifica superando il Prato.

Serie C Girone A, 15/a giornata
Sabato 18, domenica 19 e lunedì 20 novembre 2017
Alessandria-Viterbese Castrense  1-3  6′ Bismark (V), 26′ Celiento (V), 49′ Cenciarelli (V), 57′ González (A),
Arezzo-Cuneo  2-0  7′ Foglia, 84′ Di Nardo
Arzachena-Lucchese  1-2  15′ Curcio (A), 33′ rig., 83′ Fanucchi (L)
Gavorrano-Carrarese  2-0  41′ Moscati, 78′ Vitiello
Giana Erminio-Prato  5-0  38′ Perico, 44′,65′ Bruno, 67′ Chiarello, 90’+1 Bonalumi
Livorno-Olbia  2-1  39′ Leverbe (O), 45′ Valiani (L), 84′ Ponce (L)
Pistoiese-Piacenza  2-1  40′ Ferrari (Pt), 60′ Silva (Pc), 77′ Luperini (Pt)
Pontedera-Monza  0-0
Pro Piacenza-Pisa  0-3  45’+2 rig. Mannini, 50′ Gucher, 89′ Eusepi

Riposa: Robur Siena
La classifica dopo la 15/a giornata
Livorno*36
Pisa28
Robur Siena*27
Viterbese Castrense24
Olbia*23
Lucchese23
Monza21
Arzachena*20
Carrarese*20
Arezzo*19
Pistoiese*19
Piacenza*18
Giana Erminio*17
Pontedera*16
Cuneo*13
Alessandria*12
Pro Piacenza*11
Gavorrano*10
Prato*8
* una partita in meno
Condividi
Appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.