Basket, Serie A maschile – Vitali firma il settimo sigillo bresciano. Prima vittoria per Reggio Emilia

Foto Gorini per gentile concessione dell'Ufficio stampa della Pallacanestro Cantù

Brescia sette bellezze. La Germani vince anche a Bologna con un finale mozzafiato e resta l’unica squadra imbattuta, respingendo gli attacchi del trio Milano-Torino-Venezia. Una striscia positiva dunque che prosegue al Paladozza, dove il match si è trasformato in una continua altalena di emozioni. Bresciani determinati in partenza, con virtussini pronti a rispondere prima dell’intervallo. Nel terzo periodo la Virtus arriva anche alla doppia cifra di vantaggio, però Brescia da vera capolista non alza bandiera bianca e recupera tutto lo svantaggio. Tutto si decide nell’ultimo minuto decisivo, così a pochi secondi dal termine Luca Vitali pesca dal cilindro un canestro magico per la settima vittoria consecutiva.

Il buon momento di Cantù non basta per fermare la marcia della Reyer Venezia. A Desio i lagunari vengono obbligati a un supplementare per poter tornare in Veneto con due punti in tasca e conservare la seconda posizione. Le assenze di Gutierrez e Shields si fanno sentire in casa Dolomiti Trentino, annichilita in casa dall’Olimpia Milano; per i meneghini una boccata d’ossigeno dopo la pessima prova maturata in settimana in Eurolega.

L’Orlandina espugna Sassari e manda in crisi la società sarda. A fine partita il coach sassarese Federico Pasquini ha dato le dimissioni, immediatamente respinte da Stefano Sardara. In serata anche il capitano Jack Devecchi si è espresso a favore del suo tecnico, esprimendo la volontà del roster della Dinamo di voler cambiare l’attuale situazione di classifica. Pazzesca la sconfitta maturata da Pistoia in casa della Pallacanestro Reggiana, alla sua prima vittoria; un risultato talmente umiliante da costringere coach Vincenzo Esposito a chiedere scusa in conferenza stampa.

Serie A – Settima giornata
Dolomiti Energia Trentino – EA7 Emporio Armani Milano 55-74
Grissin Bon Reggio Emilia – The Flexx Pistoia 90-42
Red October Cantù – Umana Reyer Venezia 92-93
Sidigas Avellino – Openjobmetis Varese 65-61
Fiat Torino – Vanoli Cremona 88-80
VL Pesaro – Happy Casa Brindisi 80-75
Banco di Sardegna Sassari – Betaland Capo d’Orlando 81-88
Segafredo Bologna – Germani Basket Brescia 74-76

Classifica: Brescia 14, Torino, Milano e Venezia 12, Avellino 10, Virtus Bologna, Varese, Cremona, Capo d’Orlando, Cantù e Sassari 6, Pesaro, Trento e Pistoia 4, Reggio Emilia e Brindisi 2.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.